ultime notizie

Franco Battiato, l’uomo che ci ...

  È stata una splendida e sobria serata quella che ieri sera, al teatro della Triennale, ha ricordato il “cittadino milanese” Franco Battiato, il musicista giunto dalla sua solare Sicilia per conquistare ...

Foja

Miracoli e Rivoluzioni

Ci sono bands che, benché non abbiano ottenuto un successo esteso in tutto lo Stivale, vantano però tanta stima, considerazione e rispetto sincero in realtà extra-regionale perché negli anni hanno saputo procedere con quella convinzione e passione necessaria per ritagliarsi un posto stimabile nel panorama musicale.

Il collettivo partenopeo dei Foja riassume quanto detto e la loro storia rispecchia la grande apertura mentale con la quale hanno sempre affrontato ogni nuovo episodio. Non sfugge alla regola neanche il quarto nuovo album Miracoli e Rivoluzioni, meravigliosamente adornato di una marea d’influenze sonore che spaziano dal folk al blues, dall’hip-hop al pop cantautorale. Ampia e pregevole è la costellazione degli ospiti: Davide Toffolo (Tre Ragazzi Allegri Morti) presenzia la rugosa dinamicità di A cosa stai pensando?, mentre le acque si placano con Clementino nella verace ballad Santa Lucia. Ancora bagliori qualitativi nella passionale narrativa di Nmiezo a niente, duettata con Enzo Gragnaniello. E’ indubbio che l’astro dei Foja è la Stella che luccica con anema e core insieme a Lorenzo Hengeller, che ci delizia con eleganti tocchi pianistici jazz. L’amore coriaceo primeggia nella movie-song Duje comme nuje (tratta dal film “Yaya e Lennie”-The walking liberty) ma, nel cuore di ogni campano c’è, imprescindibilmente, il compianto Maradona che riscontriamo nella delicata e struggente A mano ‘e D10S, tra idolo e leggenda assoluta. Per L’urdema canzone arriva il supporto del poeta Alessio Sollo, per un brano che sa di tradizione che guarda al contemporaneo, senza ricorrere a clamorose ridondanze assemblative.

L’essenzialità è certamente uno dei punti di forza dei Foja che badano allo stretto necessario per centrare nuovamente il bersaglio dell’estemporaneità ricercata, nelle cui viscere si captano pregiati segnali di un esclusivo immaginario napoletano, tanto prezioso quanto (talvolta) inafferrabile e fascinoso agli occhi del mondo intero. Forza guagliò!

Foto di Marco Carotenuto

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2022
  • Durata: 33:57
  • Etichetta: Full Heads Records

Elenco delle tracce

01. Nunn’è ancora fernuta

02. Duje comme nuje

03. A cosa stai pensando?

04. Santa Lucia

05. ‘Na cosa sola

06. Stella

07. Pè te sta cchiù vicino

08. Addò se va

09. Tu

10. A mano ‘e D10S

11. Nmiezo a niente

12. L’urdema canzone

Brani migliori

  1. Stella
  2. Santa Lucia
  3. Duje comme nuje

Musicisti

Dario Sansone: voce, chitarra acustica, cori, synth - Giuliano Falcone: basso - Giovanni Schiattarella: percussioni - Ennio Frongillo: chitarra elettrica - Luigi Scialdone: chitarra classica, elettrica - Daniele Chessa: drum programmino - Stefano Fornato: mix
Ospiti: Enzo Gragnaniello, Clementino, Davide Toffolo, Lorenzo Hengeller