ultime notizie

Pubblicato il bando del Premio Ciampi ...

                Per il 24° anno Livorno torna al centro della musica d'autore italiana. È stato presentato al Teatro Goldoni il bando di concorso del Premio Ciampi dedicato ai musicisti emergenti in ...

Il Branco

Non fate caso al sorriso

Dopo un primo EP con il loro nome, pubblicato a novembre 2015 solo in vinile, il trio romano composto da Nicola Pressi (voce, musica e chitarre), Francesco Gambini (testi e synth) e Leonardo Pressi (batteria, voce e drum-pad) ha pubblicato il suo primo album. Nelle dieci canzoni del disco la band propone suoni diritti, diretti, senza fronzoli, che mescolano o alternano rock, punk, pop-rock, cantautorato, synth-pop e altro ancora, in un’ampia gamma di assonanze e influenze che non rende il terzetto clone di nessuno; è testimoniata piuttosto una possibile varietà di ascolti e la ricerca di un linguaggio musicale che attinga da una molteplicità di spunti.

Quelli del Branco sono pezzi che riescono a suonare al contempo spesso scanzonati e amari, lievi e dolenti, con un piglio che talora ricorda lo stile e la metrica degli Zen Circus di Appino; a volte i synth si caricano di luminescenze quasi spettrali per raccontare di autodistruzione, quasi di Eros e Thanatos. Nei testi c’è forse disincanto, ma spesso emerge anche una forza che lotta contro la malinconia e non parla il linguaggio della resa. Anche al di là delle parole e degli umori, la forza è soprattutto quella sprigionata dal cantato; d’altronde anche musicalmente il trio riesce a raggiungere una buona intensità tra tradizione rock italiana, synth che spandono echi dolorosi e scuri o si fanno sognanti e agrodolci (De Profundis), cenni di alt-rock, ecc.

Ancora a dimostrazione dei differenti numi tutelari o fratelli-compagni di strada a cui le canzoni del Branco rimandano, si può notare che in Auguri riff che ammentano Jack White incontrano un ritornello che a tratti fa venire in mente De Gregori e un’interpretazione graffiata, ironica e incisiva quasi alla Brunori, mentre la metrica di Canzone ricorda Vasco Brondi. Tra la summenzionata ironia e intimismo, tra scorci personali e istantanee più sociali/collettive, si passa musicalmente d’altronde da sonorità impetuose e vischiose persino ai suoni da carillon e ai piccoli scintillii della traccia di chiusura in un buon esordio che può preludere a ulteriori, interessanti sviluppi.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Il Branco & Leonardo Luciani
  • Anno: 2017
  • Durata: 40:00
  • Etichetta: LDM

Elenco delle tracce

01. Scomodi
02. Via Boncompagni
03. Buonamorte
04. Augurarsi un addio
05. Speranze universali
06. Aria
07. Ultimo appello
08. Auguri
09. De profundis
10. Canzone

Brani migliori

  1. Via Boncompagni
  2. Aria
  3. Speranze universali

Musicisti

Nicola Pressi: chitarre, voci, cori, musica  -  Francesco Gambini: sintetizzatori, testi  -  Leonardo Pressi: batteria e drum pad  -  Versus: artwork e foto