ultime notizie

Tyrant Live@"La Beata Quartina Dell ...

Tornano finalmente "on stage" i milanesi Tyrant, qualche tempo dopo la pubblicazione del loro album "Blues, Booze And Nothing to Loose" che ha infine coronato la loro pluridecennale attività musicale ...

Saber Système

Nuevo Mundo

Sei ragazze ed un ragazzo, tutti fra i diciotto ed i vent’anni, provenienti dalla provincia di Cuneo; a quell’età, generalmente, si esce in compagnia, si va a far serata, si va a ballare o magari si decide di provare a fare della musica. Sì, ma anche no, nel senso che le modalità di questi comportamenti, comuni peraltro a tutti i ragazzi di quell’età, possono assumere connotazioni differenti; soprattutto può succedere che, proprio nel “fare musica”, siano essi stessi protagonisti in prima persona e non soltanto “partecipanti” ad un rito collettivo.

I Saber Système, ovvero sei ragazze che cantano e suonano ed un ragazzo, unica voce maschile, il loro gruppo umano e musicale lo hanno creato in modo un po’ particolare e, per quanto riguarda il ballo, hanno pensato di organizzarsi da soli e di creare loro stessi la musica cui fare riferimento.

Volete ballare? Bene, saranno loro a farvi ballare, e lo faranno non solo recuperando musica, cultura e lingue del proprio territorio, ma soprattutto mescolando queste suggestioni con un più che attuale elettro-pop. Le canzoni sono infatti cantate in occitano, italiano, francese, spagnolo e “dioula”, lingua proveniente dall’Africa occidentale, proprio perché il concetto di fondo è quello di mescolare per ricreare, e non è affatto un caso che siano dei ragazzi così giovani a proporre un approccio di questo tipo ad una produzione musicale. World music ed elettronica, ovvero le proprie radici più antiche mescolate alle esperienze vissute altrove, ed una produzione musicale che diventa un vero e proprio crocevia umano, culturale e musicale.

Il ballo poi, come rito di gruppo, soprattutto nelle aree rurali, ha vissuto un percorso abbastanza lungo, sia dal punto di vista musicale che da quello dei luoghi: si va dalle aie, ai cortili, poi le piazze, poi ancora le sale da ballo, le prime balere, i “dancing”, per arrivare alle discoteche, sempre più grandi, per sfociare poi nei locali attuali che, di fatto, sono un ibrido fra dance hall, lounge club ed ambienti in cui consumare l’aperitivo.

Con Nuevo Mundo la band, nata fra l’altro in una zona pedemontana che risulta essere un crocevia naturale di varie provenienze, sembra quasi voler chiudere una sorta di immaginario cerchio, saldando tutto quanto fa riferimento alle origini con le espressioni odierne. Il risultato è un album che ha radici folk, ma non lo è del tutto, proprio perché l’interpolazione fra melodie tradizionali, strumenti acustici ed elettronica ne fa un lavoro che si sposta ineluttabilmente verso l’elettro-dance.

Ci si allontana da quella musica tradizionale che, in quanto strettamente locale, rischia di “avvitarsi su se stessa”, ci si “allarga” verso altri luoghi ma, soprattutto, e con un certo coraggio, si mette mano alla produzione musicale, e lo si fa andando a toccare ed a modificare quelli che spesso sembrano essere “templi” intoccabili ed immutabili. Si toglie quella patina opaca che il tempo inevitabilmente fa scivolare sulle tradizioni, specie le più antiche. In pratica è come mettere mano ad un vecchio, splendido motore fermo da tempo, ma che con l’inserimento di qualche pezzo nuovo, torna a rombare con forza.

Antico e moderno si fondono, dunque, e danno luogo a qualcosa di nuovo; ciò lo si deve, giova ricordarlo, non a musicisti navigati ed esperti, ma ad un gruppo di giovani al debutto i quali, probabilmente proprio perché privi di sovrastrutture mentali dovute all’esperienza, si sono sentiti liberi di andare, ci si passi l’iperbole, “là dove nessuno è mai giunto prima”.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Saber Système, Gai Saber, Alex Rapa, Marco Giurisato, Alberto Macerata
  • Anno: 2017
  • Durata: 45:03
  • Etichetta: Ass. Culturale Gai Saber

Elenco delle tracce

01. Mary
02. Ikayè
03. Nuevo Mundo
04. Il canto dei venti
05. Saber decalè
06. La libertat
07. L’amitiè
08. Vira la roa
09. Sans peur
10. Parla pas
11. La rèvanche

Brani migliori

  1. Mary
  2. La libertat
  3. Vira la roa

Musicisti

Antonio Rapa: voice  -  Maddalena Giuso: voice, flute  -  Fatima Camara: voice  -  Beatrice Conta: keyboards, sound system  -  Linda Oggero: drums  -  Maria Vittoria Giraudo: guitar  -  Anna Cavallera: voice, flute  -  Maurizio Giraudo: ghironda  -  Alex Rapa: backing vocals