ultime notizie

Alice: il suo Viaggio in Italia ...

La cantautrice terrà a ottobre una serie di concerti in terra tedesca Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4 /* Style Definitions */ table.MsoNormalTable {mso-style-name:"Tabella normale"; mso-tstyle-rowband-size ...

Banda Elastica Pellizza

Oggi no

Ascoltare dal vivo la Banda Elastica Pellizza è sempre un bel piacere perché in quella particolare dimensione emerge la capacità comunicativa del gruppo, la sua forza e una presenza scenica che da sempre ne accompagna il percorso artistico. E questo nuovo lavoro conferma, con tutto il bene possibile, la grande crescita che BEP ha sviluppato negli ultimi anni anche su disco.

Ritmi scanzonati, suoni corposi e insieme delicati, testi intelligenti ma anche un po' demenziali (non troppo ad ascoltarli con attenzione) come ad esempio nel brano Il complottista o surreali come in Certamente è amore e nella title track Oggi no. Ma è l’album nella sua interezza ad essere ricco di varianti musicali che non lasciano indifferenti (ascoltare con attenzione la parte dell'organo in Via da te nella quale è nascosta la stagione musicale del beat italiano con le sue straordinarie suggestioni).

I componenti della BEP sono musicisti di prim'ordine e nell'apparente semplicità dei passaggi musicali sono presenti interessanti ed intelligenti soluzioni artistiche, certamente non frutto di improvvisazione ma di profondo lavoro ed applicazione in studio. La BEP rappresenta una delle metafore della musica italiana di questo decennio: grandi musicisti, nuove idee, ottima resa live, straordinarie possibilità di progresso artistico ma, insieme, un asfittica capacità della discografia italiana di puntare su cavalli di razza. Anche se questa, lo sappiamo, è una situazione globale e non solo italiana. È che noi sappiamo bene come essere leader in questo senso… Una miopia che spesso tarpa le ali a progetti artistici come BEP che, come tanti altri colleghi, sono esclusi da qualsivoglia circuito radio-televisivo di un certo rilievo e sappiamo bene come il famoso assioma “non appari quindi non esisti…” negli anni abbia solcato un fossato ancora più vistoso tra “palco e realtà”.

Non ce ne vogliano artisti dalla carriera infinita, ma ad esempio vedere ed ascoltare in TV, sia quella pubblica che quella commerciale, artisti che ricordo ben presenti fin da quando ero bambino... fa male alla crescita della musica italiana. Non ne capiamo fino in fondo l'obbiettivo ma, alla fine, ci perderanno tutti. L'arte in primis. Alla Banda Elastica Pellizza l'augurio e l'esortazione più sentita a “resistere, resistere, resistere”... La frase, come è noto, non è del vostro recensore, ma ad un Re-Censore era comunque rivolta nel suo utilizzo originale. E se non siamo di fronte ad un Re-Censore anche nell’attuale discografia….

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Arturo Bortolazzi  
  • Anno: 2012
  • Durata: 55:03
  • Etichetta: Incipit/Egea

Elenco delle tracce

01. Oggi no

02. Mare forza 9

03. Gerani sui balcani (di Pietroburgo)

04. Italo, il calabraghe del quartierone

05. Quel che non ti dico

06. Mon docteur psychanalyste

07. Via da te

08. Cirrocumuli

09. Il complottista

10. La pista di J.J.

11. Per questi giovani sepolti sotto gli alberi

12. Cettamente è amor

13. L'alambicco dell'amore

Brani migliori

  1. Cirrocumuli
  2. Per questi giovani sepolti sotto gli alberi
  3. Oggi no

Musicisti

Pellizza: Voce, chitarra emandolino -  Andrea Sicurella: chitarra, clarinetto, sax -  Bati Bertolio: fisarmonica, tastiere, vibrandeon, theremin -  Alessandro Aramu: basso, contrabbasso -  Paolo Rigotto: batteria, percussioni -    Ospiti Antonio Marangolo: sax, percussioni -  Tony Cattano: trombone -  Ivan Bert: Tromba, flicorno -  Dodo Armonica Kid: armonica -  Massimo Rosada: flauto -  Walter Matacena, Alessandro Cipolletta, Paolo Secci: archi -  Valter Carignano: baritono -  Laura Canti, Nadia Facelli: cori -  Anna Vigna Suria, Aramu, Rigotto: seconde voci e cori