ultime notizie

A tutti piace Fred: cofanetto con ...

Nel sessantesimo anniversario della tragica scomparsa di Fred Buscaglione, la Warner Music Italy vuole ricordare  questo leggendario artista pubblicando un cofanetto composto da ben 5 dischi. I primi tre CD ...

I Botanici

Origami

I Botanici hanno fatto un energico disco di canzoni rock, muovendosi in quel sottile quanto definito solco che divide e unisce l’alternative e il post rock. Le undici tracce di Origami manifestano tutta la potenza e l’energia di una band genuina, verace, che trasmette l’amore por la musica rock senza troppe menate. Chitarre e batteria fendono e scuotono l’aria,  sussurrando e urlando storie di giovani che si chiedono se sono pronti a crescere, ad abbandonare abitudini più o meno consolidate, e a prendersi nuove e sconosciute responsabilità. L’indagine di sé stessi in un mondo esterno e interiore in perenne cambiamento è la bussola di una ricerca che non si risolve mai per sempre, ma che permette di raccontare le tappe del viaggio.

L’energia e la potenza di brani come Mattone, Origami e Camomilla (che vede anche la partecipazione de Lo Stato Sociale), sintetizzano il suono che almeno per ora, più caratterizza l’identità della band sannita, ponendola a pieno titolo in quel “vero territorio  indie” o “alternative”, come si diceva anni fa “underground” in cui è facile incontrare band come i FASK ( Fast Animal and Slow Kids ) o i Gazebo Penguins e che ha probabilmente, come riferimento nostrano più recente l’esordio del Teatro degli Orrori, o Tempi Bui de I Ministri. Le virate post-rock come la riuscitissima Tundra, l’iniziale Scalata unitamente ad alcune code strumentali, modellano e arricchiscono il percorso anche di atmosfere più sognanti.

Questo secondo lavoro conferma il sodalizio con l’etichetta Garrincha, e la collaborazione con parte de Lo Stato Sociale presenti in varie forme, soprattutto per quanto riguarda la produzione con Alberto Bebo Guidetti. I Botanici, nonostante il cambio delle line up rispetto agli esordi, confermano tutte le potenzialità intraviste in passato, pronti a consolidarsi, ulteriormente e senza troppi fronzoli, tra le realtà più solide della propria generazione.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Alberto Bebo Guidetti e Nicola Hyppo Roda
  • Anno: 2019
  • Durata: 39:00
  • Etichetta: Garrincha Dischi

Elenco delle tracce

01. Scalata
02. Origami
03.  Nottata
04.  Polaroid
05.  Mattone
06.  Camomilla
07.  Tundra
08.  Quarantadue
09.  Sfortuna
10. Colazione
11.  Lanterna

Brani migliori

  1. Origami
  2. Nottata
  3. Tundra

Musicisti

Gianmarco Ciani: voce, chitarra - Antonio Del Donno: voci, chitarra, basso - Gaspare Maria Vitiello: batteria