ultime notizie

Rap, la cultura nata dalla strada ...

Nell’ambito della Festa Verso l’Altro, intitolata quest’anno Strade - Verso l’Altro, giunta all’ottava edizione, è stata inserita una serata interessante e divertente ma capace anche di far ...

Chien Bizzarre

Outsider

Non saranno, per ora, gli Outsider del rock nostrano, però i Chien Bizzarre consegnano al mercato un prodotto coriaceo, coeso e strutturato in maniera di trasmettere un gradimento inaspettato. Non si parla di nuove formulazioni ma ce la mettono tutta per apparire, almeno, non dozzinali e questo è uno dei pregi del combo che scaldano i motori con Il gigante delle favole: decisamente un bel biglietto da visita con ammiccamenti agli Alice in Chains ma senza esagerare. Il singolo estratto è Come Cleopatra e sa viaggiare con giusti giri per accattivarsi l'orecchio e si entra subito in Empatia che brilla per un finale memorabile di chitarra che tocca le corde emozionali che candida il pezzo ad essere scelto come prossimo singolo. 

E' fin troppo palese che il loro sound varca i confine di quel rock anni '90 , cosi  innovativo e florido di idee ma i Chien Bizzarre non si lasciano intrappolare in gabbie esecutive poiché sanno svoltare nel momento propizio quando annusano odor di routine. Attenzione ai malrovesci ben assestati: Canzone d'umor nero è uno di quelli che fa roteare la testa anche per seguire la ritmica. Ciò non vuol dire che il combo sia Insensibile: anzi, sanno abbellire con dosate porzioni di basso e chitarra che rilevano una bella multi-personalità. Parentesi corpuscolare riguarda, invece La mia generazione, velatamente oscura ma lungi dall'obliare il cuore rock che batte incessantemente su tutta la lista dell'album. Underground è una piacevole sorpresa di innesti rock-funky che, nell'insieme, lasciano tracce d'orme nel suolo dei Timoria dell'ultimo periodo.  Il solito caffè è un saporito espresso che scende giù a meraviglia con un finale innovativo, inghiottiti in fondo al pozzo con un'effettistica da brivido thriller. Magari, mancherà quel brano appiccicoso che, spesso, inseguono in molti ma questo non deve esser motivo di preoccupazione per i Chien Bizzarre: saranno in molti a seguirli perché sono molti gli amanti della vera musica che non sanno che farsene di dischi ruffiani e mielosi ma puntano, decisamente, all'onestà progettuale di  lavori come Outsider.


0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Chien Bizzarre
  • Anno: 2018
  • Durata: 37:17
  • Etichetta: Native Division records

Elenco delle tracce

01. Il gigante delle favole
02. Canzone d'umore nero
03. Come Cleopatra
04. Insensibile
05. Empatia
06. Preghiera laica
07. La mia generazione
08. Mantide
09. Underground
10. Il solito caffè

Brani migliori

  1. Empatia
  2. Il gigante delle favole
  3. Underground

Musicisti

Simone Freddi: voce, basso  -  Carlo Ciarrocchi: chitarra  -  Lorenzo Eugeni: batteria  -  Mauro Mosciatti: voce e chitarra