ultime notizie

Rap, la cultura nata dalla strada ...

Nell’ambito della Festa Verso l’Altro, intitolata quest’anno Strade - Verso l’Altro, giunta all’ottava edizione, è stata inserita una serata interessante e divertente ma capace anche di far ...

La Maschera

ParcoSofia

Sono passati tre anni dall’esordio discografico del gruppo La Maschera, con 'O vicolo 'e l'alleria,  e anche per questo giro hanno messo a segno il tiro. Anche questo secondo album, ParcoSofia, è un ottimo lavoro. La Maschera è una delle punte di diamante della scena indipendente napoletana, senza ombra di dubbio una delle band più amate ed apprezzate, che ha già collezionato oltre 100 concerti in giro per la Campania e diversi sold-out come quello, particolarmente significativo, ottenuto al Teatro Bellini di Napoli, luogo magico per la sua nobile storia, un teatro importante sul cui palcoscenico sono passati tantissimi artisti di livello internazionale.

La Maschera comincia a farsi notare nel 2014 quando esce il primo disco con la formazione composta da Roberto Colella (voce, chitarre, sax e tastiere), Vincenzo Capasso (tromba), Alessandro Morlando (chitarre), Antonio "Gomez" Caddeo (basso e contrabbasso) e Marco Salvatore (batteria). Il loro progetto musicale, caratterizzato da un alto tasso di sperimentazione, è un mix di suoni in bilico tra il rock degli anni settanta, la musica folk e tradizionale (espressa tra l’altro, attraverso l’uso intenso della lingua napoletana) e la dimensione cantautorale, il tutto cucito insieme dalle influenze dei generi che hanno contribuito alla formazione musicale dei singoli componenti della band. 

ParcoSofia è il loro secondo disco e rappresenta senza dubbio un passo avanti rispetto al primo, a conferma di una maturazione che fa molto ben sperare per gli anni a venire, ma è anche un disco più sofisticato, tanto nei testi quanto negli arrangiamenti, e per questo necessita di un ascolto attento, quasi intimo, per essere apprezzato fino in fondo. I temi trattati sono quelli di un mondo in cui convivono armonicamente storie e personaggi diversi, dove l’uomo comune, quello delle Case popolari, è considerato un eroe per il solo fatto di vivere una vita straordinariamente normale. E di questo eroe si cantano gli amori, i sogni, l’infanzia e l’immancabile bisogno di libertà. Il tutto amalgamato con i suoni propri de La Maschera ulteriormente arricchiti dalle influenze provenienti dalla sponda opposta del Mediterraneo, dall’Africa, grazie all’incontro con il musicista senegalese Laye Ba.

Tanti gli ospiti che hanno partecipato alla registrazione di ParcoSofia: Daniele Sepe ai fiati, Claudio “Gnut” Domestico che ha curato anche la produzione artistica, Michele Maione alle percussioni, Arcangelo Michele Caso al violoncello, Michele Signore agli archi, Dario Sansone, Martina De Falco e Alessio Sollo ai cori.

ParcoSofia è un disco elegante e  raffinato, forse meno immediato ed orecchiabile del precedente, ma sicuramente testimone di una sofisticata evoluzione del gruppo che fa ben sperare nel futuro. Con questo lavoro La Maschera ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per uscire dalla dimensione indie ed entrare, a pieno titolo, in una dimensione artistica di più ampio respiro.

Ci auguriamo di ascoltare presto le loro canzoni scritte e cantate anche in italiano, sarebbe una scelta interessante, viste le premesse, che conferirebbe loro una posizione di privilegio e una connotazione artistica di valenza nazionale e, perché no, anche internazionale.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Claudio Domestico
  • Anno: 2017
  • Durata: 36:00
  • Etichetta: Full Heads

Elenco delle tracce

01. Te vengo a cercà
02. Case popolari
03. Palomma ‘e mare
04. Signora vita
05. Binario 23
06. Salaam Aleikum
07. Senza fà rummore
08. Dimane comm’ ajere
09. Serenata
10. Me sento sicuro
11. 13 primavere

Brani migliori

  1. Te vengo a cercà
  2. Serenata
  3. Signora vita

Musicisti

Roberto Colella, Vincenzo Capasso, Alessandro Morlando, Antonio “Gomez” Caddeo, Marco Salvatore, Michele Maione, Arcangelo Michele Caso, Daniele Sepe, Michele Signore, Carlo Di Gennaro, Martina De Falco, Dario Sansone, Alessio Sollo, Gianluca Capurro, Laye Ba, Claudio Domestico, MigrAngels