ultime notizie

Christmas Favorites: il Natale visto da ...

Marco Giubileo ci ha preso gusto. Dopo The BASSoundtrack Book, EP uscito meno di un anno fa e dedicato a celebri colonne sonore riarrangiate con il basso solista (disco che ...

Alessandro Bellati

Parole d’amore

Alessandro Bellati arriva alla pubblicazione del suo primo lavoro sulla lunga distanza dopo essersi fatto le ossa con alcune importanti collaborazioni, come quella alla corte di Tullio De Piscopo. Il cantautore piemontese riversa in questo Parole d’amore, che esce per la sempre attenta Odd Times Records, la propria visione del pop-cantautorale italiano, cercando – e in parte riuscendo – a non calpestare i sentieri già battuti, nel corso dei decenni, da tutti coloro che hanno preso come tema portante gli effetti collaterali delle frecce scoccate da cupido.

L’album si mantiene su una buona originalità d’insieme, grazie alle capacità di Bellati e i suoi musicisti (un buon gruppo pop-rock impreziosito da interventi di fiati e fisarmonica) di conferire brillantezza alle melodie, di non enfatizzare con i suoni dei testi già abbastanza zuccherosi e nel non cadere nelle ovvietà di stile. In tal senso rendono bene l’idea le piccole accelerazioni di Leggo libri, la lucidità compositiva di Tuttotondo, le ancheggianti sonorità di Monnalisa (brano premiato come miglior colonna sonora per il film “La guerra dei corti” alla finale del Cantagiro 2008), le piccole zone d’intimità dove Bellati, con il suo timbro che ricorda vagamente Gaetano Curreri, racconta storie di vita in punta di voce, o anche dove – si veda Estasi e lucidità – libera maggiormente le sue capacità canore.

Certo è che l’intero lavoro resta ancorato su un piacevolissimo mood, fatto di una perfetta – e quasi eccessiva – fusione tra testi e musica, senza prendere mai troppi rischi, senza tentare di strappare una pregiata tessitura, che in fondo avremmo preferito un po’ meno regolare, più emozionante, o forse la parola giusta da usare è “più eccitante”.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Alessandro Bellati
  • Anno: 2009
  • Durata: 44:56
  • Etichetta: Odd Times records/Egea

Elenco delle tracce

01. Parole d’amore
02. Leggo libri
03. Tuttotondo
04. Monnalisa
05. La tua felicità
06. Estasi e Lucidità
07. La misura universale
08. Tartaruga cerca casa
09. Bahia
10. Sei inverni
11. Cerco comprensione nelle note
12. Cado nei tuoi occhi
13. Bonus Track: videoclip Monnalisa

Brani migliori

  1. Estasi e lucidità
  2. Monnalisa

Musicisti

Alessandro Bellati: voce, piano, piano elettrico
Giovanni Stellavato
: tastiere, synth, programmazione
Andrea Ezzu
: basso
Gege Picollo
: chitarre
Andrea Assandri
: batteria
Cristiano Ribaldi
: sax, tromba
Paolo Bagnasco
: fisarmonica