ultime notizie

A tutti piace Fred: cofanetto con ...

Nel sessantesimo anniversario della tragica scomparsa di Fred Buscaglione, la Warner Music Italy vuole ricordare  questo leggendario artista pubblicando un cofanetto composto da ben 5 dischi. I primi tre CD ...

Antonio Fresa

Piano verticale

Definirlo pianista sarebbe riduttivo, così come compositore o musicista. Antonio Fresa è  un artista che sa infondere ispirazione e profondità alla sua musica, espressione più autentica dell’essenza di cui è dotato. Piano verticale è il primo capitolo di una trilogia dedicata al pianoforte a cui, in questo caso, è stato inserito il pedale della sordina. Scelta delicata e controcorrente in tempi dove chi suona più forte, in maniera sovraeccitata, inventandosi persino improbabili acrobazie, sembra avere la meglio. 

Oltre a un bagaglio di tutto rispetto che spazia dalla musica classica al jazz fino ad arrivare alla canzone d’autore e alle colonne sonore, il napoletano Fresa possiede quella rara qualità che è la piena (e giusta) consapevolezza di se stesso, senza autoreferenzialità o pavoneggiamenti inutili. È questo che dona sostanza a ciò che crea. La sua musica è un lungo piano sequenza fatto di suoni evocativi che portano a galla e dove si mescolano parole intrise di poesia, immagini, luoghi, volti accompagnati da ricordi, sensazioni, emozioni. Non a caso Fresa ha molta confidenza con il linguaggio cinematografico avendo composto varie colonne sonore, tra cui i meravigliosi temi di Cinque, El campo e Perdita qui riletti.

Seguono la stessa scia brani come Inner Life, Tra sette anni, Mio padre e Ispirazione, dove l’atmosfera raggiunge picchi altissimi grazie anche al prezioso contributo di musicisti come Marco Pacassoni (vibrafono), Raffaele Casarano (sax soprano) e Luca Aquino (tromba). Gli haiku dello scrittore Lorenzo Marone accompagnano ognuna delle otto composizioni a suggellare un’opera che ha il potere di imprimersi tra le pieghe intime dell’anima.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Antonio Fresa
  • Anno: 2019
  • Durata: 34:37
  • Etichetta: The Writing Room

Elenco delle tracce

01. Inner Life
02. Tra sette anni
03. Cinque
04. Mio padre
05. El campo
06. Ispirazione
07. Hanami
08. Perdita

Brani migliori

  1. Tra sette anni
  2. Mio padre
  3. El campo

Musicisti

Antonio Fresa: pianoforte, piano elettrico - Luca Aquino: tromba - Raffaele Casarano: sax soprano - Pino Navelli: viola - Marco Pacassoni: vibrafono - Peppe Plaitano: clarinetto - Armand Priftuli: violino - Ninon Valder: sax alto, flauto, bandoneon