ultime notizie

Il 19 gennaio omaggio a Piero ...

Il Premio Ciampi-Città di Livorno 2022 avrà inizio il prossimo 19 gennaio, anniversario della scomparsa di Piero Ciampi, con alcune iniziative commemorative (omaggio alla tomba ed alla casa natale dell ...

Alessandro Fabbri

Pianocorde

Quando il leader di una formazione jazz è il batterista, c’è sempre molta curiosità nell’ascoltare come la melodia viene trattata. In questo compito Alessandro Fabbri va oltre: non solo coinvolge due partner tradizionali della batteria come pianoforte e contrabbasso, ma affida a un quartetto d’archi la funzione di quarto elemento. Una formazione che è normalmente di casa nella classica e risponde al meglio alle intenzioni compositive ed esecutive di Fabbri.


Un musicista che raccoglie le reminiscenze di tanti ascolti; dal bop allo swing e alla classica, creando un mix di gusto e professionalità che ha come caratteristica fondamentale il rispetto per la scrittura musicale. Ci sono brani di altri autori, a partire dalla celeberrima Caravan di Duke Ellington, resa in una versione poliritmica e non didascalica per proseguire con un’emozionante interpretazione di For Those I Never Knew del compianto Luca Flores resa in tutta la sua drammaticità.


Ma il Fabbri compositore è tutto da scoprire come nell’appassionata Rubato, nell’onirica Cinemascope, affidata al quartetto d’archi e al contrabbasso, dove compaiono echi di Nino Rota, o nel brano che dà il titolo all’album dedicato a uno strumento raro dove le quattro parti si inseguono in un gioco melodico e ritmico condotto con maestria. Tra i musicisti che affiancano Fabbri ricordiamo il lavoro di Massimiliano Calderai il cui pianoforte si mette a disposizione della batteria per guidare gli altri strumenti senza sovrastarli.


Un disco che piacerà anche a coloro che frequentano poco il jazz e che fa onore al movimento, rappresentato da tanti musicisti italiani che lo animano con passione e senza inutili protagonismi.
 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Alessandro Fabbri
  • Anno: 2010
  • Durata: 48:23
  • Etichetta: Caligola / Ird

Elenco delle tracce

01. Il tango riflesso
02. Pianocorde
03. For Those I Never Knew
04. I've Got The World on A String
05. Caravan
06. Rubato
07. II V martire
08. Cinemascope
09. Bon-Go
10. Tema per Annalena
 

Brani migliori

  1. Pianocorde
  2. For Those I Never Knew
  3. Cinemascope

Musicisti

Alessandro Fabbri: batteria, udu
Massimiliano Calderai: pianoforte
Mauro Fabbrucci: violino
Vieri Bugli: violino
Marcello Puliti: viola
Damiano Puliti: violoncello
Filippo Pedol: contrabasso