ultime notizie

Il cielo sotto Berlino, nuovo brano ...

Una canzone per ricordare, a 30 anni dalla caduta del Muro. Nuovo brano di Christian G. feat. LastanzadiGreta “Il cielo sotto Berlino” sarà scaricabile e ascoltabile a partire dal 15 ...

Giua

Piovesse sempre così

Piovesse sempre così è uno scroscio di idee che si trasformano in musica e in immagini, in un “time-lapse” che ci fa scorrere tra le pagine di un calendario. È un disco “verde…  come un prato a settembre, quando dentro è dicembre”, per citare un brano dell’album che ricorda la poetica che caratterizza l’intramontabile Petali e mirto (di qualche annetto fa ormai) e che stilisticamente rende riconoscibilissima la penna di Giua, capace di raccontare attraverso quadri di forte impatto emotivo.  Ascoltiamo un lavoro completo, che non mostra punti deboli e che alterna composizioni musicalmente più in linea con la canzone d’autore a brani che virano ad pop-rock comunque raffinato.

Un asso nella manica è certamente Feng Shui, brano in cui vengono messe in scena le bizzarie e le nevrosi della femminilità urbana contemporanea, dove tra canto e recitazione Giua condivide il pezzo con Carla Signoris, (qui in alto in una foto che racchiude bene l'atmosfera che si respirava in studio) il cui impeccabile contributo ne sottolinea lo spirito scherzoso. C’è poi la voce di Lisa Galatini che ci traghetta in maniera convincente e divertente tra i pensieri di Cosa penserà la gente.
Tra i co-autori dei brani, che descrivono soprattutto intimità e interrogativi esistenziali, troviamo nomi come Pacifico, Zibba, Emilio Munda, Mario Cianchi, Gianluca Martinelli, Carlo Fava e Stefano Della Casa. A deliziarci in più di un brano è il violoncello di Jaques Morelenbaum mentre al pianoforte troviamo la maestria di Paolo Silvestri, a cui sono stati affidati gli arrangiamenti oltre che l’intera direzione artistica.

Non smentisce la sua classe Giua e non delude i suoi estimatori, anzi, con questo nuovo album lancia la sua sfida verso un nuovo pubblico con una proposta musicale capace di arrivare, ne siamo certi, a chi ancora non la conosce conquistandolo con la sua scrittura unica e riconoscibile.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Paolo Silvestri
  • Anno: 2019
  • Durata: 42:12
  • Etichetta: Neuma/Sugar – Egea Music

Elenco delle tracce

01. Uragano

02. Cosa penserà la gente

03. Le luci delle case

04. Aprile

05. Macchina improbabile

06. Tutta l’aria che ci vuole

07. Feng Shui

08. Argilla

09. Non abbastanza

10. Col naso all’insù

11. Più lontano di così

12. Senza dire

Brani migliori

  1. Le luci delle case
  2. Argilla
  3. Più lontano di così

Musicisti

Giua (voce, chitarra, cori)  -  Paolo Silvestri (pianoforte, cori)  - Pietro Guarracino (chitarra elettrica, cori)  -  Luca Begonia (trombone)  -  Giampiero Lo Bello (tromba)  -  Paolo Maffi (sax contralto, sax tenore)  -  Pietro Martinelli (basso, contrabasso)  -   Rodolfo Cervetto (batteria)  -  Vieri Sturlini (chitarra elettrica, chitarra acustica), Carla Signoris (voce in #7), Lisa Galatini (voce in #2)