ultime notizie

18.04, nuovo apt con Rock ...

GO COUNTRY: I MILLE SUONI DELLE RADICI AMERICANE   Mercoledì 18 aprile - ore 22.30 SPIRIT DE MILAN via Bovisasca 59 – Milano   Continua la programmazione di Rock File Live, il format ...

Riccardo Fassi Tankio Band

Plays Zappa – The Return of the Fat Chicken

Il varesino Riccardo Fassi, con la sua creatura prediletta, la Tankio Band, lavora da almeno vent’anni attorno alla musica di quel genio assoluto che fu Frank Zappa, a sua volta fra i più visitati, riprodotti, omaggiati, celebrati musicisti in ambito jazzistico (e non). Questo suo ultimo album non tradisce certamente le attese che, vista la materia e i precedenti, erano indiscutibilmente alte. Complessivamente sono dieci le pagine zappiane riproposte (con un rispetto filologico esemplare, nella forma e nello spirito), più una di George Duke, che di Zappa fu il tastierista in un periodo cruciale, più altre dello stesso Fassi e/o Antonello Salis (in totale sei, le più brevi, di regola intro o code, generalmente improvvisate).

Un elemento nodale, nello sviluppo (e anche nella riuscita, nonché nel succitato piano squisitamente filologico) del progetto, è la presenza, fin dal brano d’apertura, di quel Napoleon Murphy Brock che con Zappa collaborò per un decennio, a cavallo fra anni Settanta e Ottanta, ma ogni altra componente del lavoro appare ammirevolmente equilibrata, dalla compattezza della Tankio Band (del resto a sua volta attiva da tempo immemorabile), illuminata dagli arrangiamenti fassiani, alla presenza di solisti decisamente notevoli, come alcuni membri della stessa orchestra, o il citato Salis, o ancora Gabriele Mirabassi, Alex Sipiagin, Mario Corvini, Ruben Chaviano.

C’è verve e cura del dettaglio, rigore e capacità di inserire qua e là soluzioni comunque inattese, sapienza ritmica e brillantezza (senza eccessi) negli impasti timbrici, mobilità e senso epico, fluidità e sostanza. Insomma: ci troviamo di fronte a un disco assolutamente consigliabile per chiunque ami la buona musica nell’accezione più ampia del termine. Ascoltare per credere.

 

Foto di Donald McHeyre (Tankio Band) e di Roberto Panucci (Fassi).     

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Riccardo Fassi, Alessandro Guardia & Fabrizio Salvatore
  • Anno: 2017
  • Durata: 72:49
  • Etichetta: Alfa Music

Elenco delle tracce

01. Cosmik Debris
02. It Must Be A Camel
03. G. Spot Tornado     
04. Tornado Coda                 
05. Florentine Pogen
06. Uncle Intro
07. Uncle Meat     
08. Sofa
09. The Return Of The Fat Chicken
10. Oh No
11. Little Umbrellas
12. Clothes Intro
13. Take Your Clotes Off When You Dance
14. Toads Of The Short Forest
15. Black Forest 
16. Uncle Remus
17. Dream About Frank

Brani migliori

  1. G. Spot Tornado (& Coda)
  2. Uncle Meat (& Intro)
  3. Black Forest

Musicisti

Napoleon Murphy Brock: voce, sax tenore, flauto  -  Claudio Corvini, Giancarlo Ciminelli,  -  Aldo Bassi, Francesco Lento: tromba  -  Alex Sipiagin: tromba, flicorno soprano  -  Massimo Pirone, Mario Corvini: trombone   -  Roberto Pecorelli: tuba  -  Gabriele Mirabassi: clarinetto  -  Sandro Satta, Paolo Recchia: sax alto  -  Michel Audisso: sax alto e soprano  -  Torquato Sdrucia: sax baritono  -  Riccardo Fassi: pianoforte, piano elettrico, synth  -  Antonello Salis:  fisarmonica, voce, fischio  -  Ruben Chaviano: violino  -  Manlio Maresca: chitarra  -  Pierpaolo Bisogno: vibrafono  -  Steve Cantarano: contrabbasso  -  Pietro Iodice: batteria