ultime notizie

I Perturbazione raccontano l’uscita di ...

La data di pubblicazione dell’ottavo disco in studio dei Perturbazione, fissata in origine per il 20 marzo, a causa del Covid-19 e dei conseguenti problemi di distribuzione, è slittata di ...

Angel Luis Galzerano

Por vivir

È uscito il secondo disco di Angel Luis Galzerano, cantastorie di nazionalità uruguagio (ma ormai da tempo "italianizzato"), approdato sotto i cieli della Leonessa oltre un paio di decenni fa e oggi considerato tra i migliori songwriter della provincia.

Por Vivir, questo il titolo dell'album, conferma il percorso iniziato nel 2010 con Angel, suo esordio discografico che arriva dopo una lunga esperienza live con diversi gruppi e collaboratori. Lento e suadente è il clima delle canzoni cui Angel Luis ci ha abituati, ed è così anche in questo suo nuovo disco, arricchito però da saporite accelerazioni ritmiche, che rendono più variegato e brillante il clima sonoro e la resa finale.
Sono canzoni che, in Por vivir più che nel disco d'esordio, affrontano e assorbono la cangiante gamma di suoni di cui il Sud America è ricco e impregnato. Dal flamenco al tango, transitando nel mare magnum della world music e sfiorando sorprendentemente anche i ritmi della tarantella tutta italiana. Una finestra che si affaccia così di nuovo sull'America del Sud, del quale Angel è figlio e straordinario testimone, e che anche in questo lavoro si alimenta dell'innata poesia e delicatezza - vorremmo dire signorilità - che anima la sua vita, non solo musicale.

Un 'poeta' della canzone quindi, amante delle atmosfere calde e notturne, perché è la notte che stabilisce il suo stato d'animo e si riversa come un fiume nelle sue canzoni Troviamo infatti diversi rimandi notturni, esplicitati fin dai titoli delle canzoni. La seconda traccia prende infatti il nome di Noche de Abril ("...tan sola y desconsolada..."), mentre la  sesta - una delle due canzoni scritte e cantate in italiano (l'altra è Emigrante, realizzata a quattro mani con Alan Zamboni) - si intitola Nella notte, una "notte di stelle cadenti che ora inseguono pensieri, notte di luna lontana che non ho raggiunto mai".
Troviamo poi la Danza de medianoche, splendida traccia strumentale in stile Madredeus, e la conclusiva Sola en la noche, "donde te lleva el viento adonde va el corazòn". Un disco senza frontiere per una musica senza tempo che mostra il tentativo di Angel Galzerano di ampliare la gamma dei colori della propria musica, smarcandosi da una certa malinconia di fondo.

Come dicevamo all’inizio, c'è infatti un calore nuovo in questi brani, grazie anche ad alcuni elementi musicali inseriti come una diversa spezia nelle sue canzoni. Piacciono molto ad esempio le intrusioni del sax in alcuni brani (qui suonato da Abdou M'becke), strumento molto in voga attorno agli anni Ottanta e poi gradualmente estromesso, o quasi, dalla geografia musicale, chissà perché… Molto azzeccate, sia come composizione che come collocazione, anche le tre canzoni strumentali, la classicheggiante De ida y vuelta", la già citata Danza de medianoche e la "tarantolata" De Sud a Sur, composta con il pugliese Enzo Santoro, storico e talentuoso collaboratore di Angel, artefice di magici suoni col suo flauto traverso. Queste tre canzoni rivelano, proprio perché strumentali, la fine abilità del Galzerano compositore, per questo capace di cimentarsi in colonne sonore e in musiche per il teatro. Molto piacevole anche l'approccio ritmico (quia fianco Luis Angel con Daniel Cornaccione alle congas) che accompagna con discrezione ma anche con sostanza l'album e che trova il suo apice nei brani Isla de Flores, cantata con il bravo Cesar Rivero e in Celeste Uruguay, meritorio omaggio alla madrepatria, con tanto di radiocronaca di un gol di Furlan da parte di Fernando Martinez Casella. Un disco completo e allo stesso tempo semplice, immediato, gradevole ma di riflessione, che aiuta a respirare con maggior serenità. Non è un caso quindi che si intitoli Por vivir, perché è un album che racconta della vita e delle emozioni che la rendono piena e sempre nuova: "por vivir una emocion qie me ayudara a vivir".


0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Angelo Luis Galzerano    

     

  • Anno: 2013
  • Durata: 46:31
  • Etichetta: MC production

Elenco delle tracce

01. Por vivir

02. Noche de Abril

03. Isla de Flores

04. De ida y vuelta

05. Celeste Uruguay

06. Nella notte

07. Ciudad vieja

08. De Sur a Sur

09. Plegaria para un hombre solo

10. Tendrias que llegar

11. Emigrante

12. Sus manos

13. Danza de medianoche

14. Afuera llueve otra vez

15. Sola en la noche


Brani migliori

  1. Noche de Abril
  2. Nella notte
  3. Celeste Uruguay

Musicisti

Angel Luis Galzerano (chitarra e voce), Mauro Occhionero (chitarra solista in "Por vivir"), Gino Zambelli (fisarmonica, bandoneòn, piano elettrico), Hillary Katch (cajon), Cesar Rivero (voce, chitarre, percussioni), Andrea Bettini (pianoforte, coro e fisarmonica), Nelson Sosa (basso), Abdou M’bache (sax), Daniel Cornacchione (congas), Enzo Santoro (flauto e quena), Sergio Lussignoli (bandoneòn), Carlo Turra (contrabbasso), Alan Zamboni (piano, coro e bandoneòn), Maurizio Murdocca (tabla), Barbara Da Parè (arpa), Giorgio Guindani (clarinetto)