ultime notizie

Massimo Priviero festeggia i 30 anni ...

Massimo Priviero festeggia i 30 anni di carriera con un Concerto-Evento che si terrà il 24 novembre 2018 al Teatro Dell’Arte a Milano. Potevamo farne una semplice segnalazione, ma ...

Piero Fabrizi and Friends

Primula

Piero Fabrizi è un musicista a 360 gradi. Autore, produttore, arrangiatore e ottimo chitarrista, ha legato per oltre 20 anni la sua carriera professionale a Fiorella Mannoia.
Primula è il suo esordio come solista in cui raccoglie dodici brani, ben nove dei quali scritti da lui in prima persona o in collaborazione con altri autori. Le uniche tracce cantate vedono alla voce solista alternarsi, oltre a Piero, Chico Cesar, Elsa Lila, Joanna St. Claire e Lily Latutheru.

Chi si aspetta un lavoro da super virtuoso unicamente per fare sfoggio delle proprie doti strumentali per anni piegate giustamente e con piacere alle logiche degli artisti con cui ha collaborato si sbaglia. Le chitarre di Fabrizi hanno una parte focale ma senza per questo far scemare l’importanza delle canzoni e della loro struttura. Prova questa che Fabrizi non è e non è mai stato “solo” un chitarrista, e magari nemmeno “un cantautore” citando il titolo di una sua famosa canzone scritta per la Mannoia, ma è sicuramente un musicista completo e versatile.
Primula è un disco gradevole e ricco di spunti, e pur contenendo canzoni di vario genere e contaminazione, ha comunque una costante omogeneità di fondo. Si alternano brani dal sapore latino come La Mirada del Che che, complice il violino di Mauro Pagani, nella parte finale ha un incedere quasi progressive, Clandestino (a questo link il videoclip del brano http://youtu.be/Fi-3nsMbC1Q) e la stessa Primula che avrebbe potuto figurare anche nelle session di Supernatural di Carlos Santana, e altri dalle sonorità più vicine alla world music. Sorprende anche Qan Lulja Per Lulen, estrapolata dalla musica tradizionale albanese e quindi dagli arrangiamenti e sonorità tipiche della cultura balcanica. Una citazione va spesa anche per la cover di Kashmir dei Led Zeppelin, in perfetto stile hard/rock e per Uncle Frank, scritta come tributo a Frank Zappa.

Hanno contribuito alle registrazioni musicisti di grande fama, molti dei quali hanno già collaborato in passato con Fabrizi in altre produzioni. Consigliamo a tal proposito la lettura della scheda a lato della recensione. Una piacevole sorpresa è la vocalist albanese Elsa Lila ricca di talento e capace di emozionare. Primula è un lavoro più che positivo che conferma, da un’altra prospettiva, le doti di Piero Fabrizi.


(nella foto qui sopra con Chico Cesar)

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Piero Fabrizi
  • Anno: 2014
  • Durata: 56:41
  • Etichetta: Route 61 Music

Elenco delle tracce

01. La Mirada del Che
02. Clandestino
03. Primula
04. Midnight Train
05. Buzet Me Ishin Thare
06. Rumbalkan
07. Qan Lulja Per Lulen
08. Uncle Frank
09. Headly Grange
10. Kashmir
11. JFF
12. Now That You’re Gone

Brani migliori

  1. La Mirada del Che
  2. Qan Lulja Per Lulen
  3. Uncle Frank

Musicisti

Piero Fabrizi: chitarre  -  Elio Rivagli: batteria  -  Paolo Costa: basso  -  Giovanni Boscariol: hammond, tastiere  -  Marcos Suzano: percussioni  
Ospiti: Chico Cesar: voce  -  Elsa Lila: voce  -  Joanna St. Claire: voce  -  Lily Latutheru: voce  -  Tony Levin: basso  -  Jaques Morelenbaum: cello  -  Moreno Veloso: congas, cabasa, guiro, prato e faca  -  David Binney: sax  -  Mauro Pagani: violino  -  Sergio Chiavazzoli: bandolim  -  Marcos Suzano: xequebalde, shaker, sementes, congas, pandeiros, cahon  -  Dario Deidda: basso  -  Arthur Maia: basso  -  Rosario Jermano: tablas e percussioni  -  Pier Michelatti: basso  -  Carlos Malta: flauti  -  Mauricio Oliveira: basso  -  Renato Fonseca: tastiere