ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Francesco De Gregori

Pubs and Clubs. Live @ The Place

Il 15 dicembre 2011, al The Place di Roma, Francesco De Gregori si è esibito in diretta con un concerto in streaming sul suo canale YouTube, sancendo la chiusura del tour Pubs&Clubs, una data a cui hanno partecipato ottanta vincitori del concorso Pubs&Clubs On Air Web Contest ospitato sul sito ufficiale del cantautore romano. Per questa occasione, è stato registrato un instant live acquistabile solo sul negozio online iTunes contenente quattordici delle venti canzoni presentate.

In Live and Pubs. Live @ The Place, Francesco De Gregori si fa accompagnare da musicisti di vecchia data, quali Guido GuglielminettiLucio Bardi, Paolo Giovenchi, Alessandro Valle, Alessandro Arianti con l’aggiunta di Elena Cirillo al violino e Stefano Parenti alla batteria.

Il concerto è suonato con passione, con un De Gregori che riesce ancora a sorprendere e a stupire: le canzoni, con una nuova veste sonora, assorbono una atmosfera che passa dalle tenue e deliziose ballate di stampo acustico a brani più elettrici. La storia è stata arrangiata in chiave folk, dal sapore evocativo e gentile, grazie alla voce elegante di De Gregori che non si impone subito. Alice è sognante grazie al pianoforte. La donna cannone viene presentata con un arrangiamento già sentito per voce e pianoforte, ma lascia ancora i brividi ancora all'ennesimo ascolto. Bellamore, lenta e semplice, è suonata con pochi strumenti: si nota una ricerca accurata nel suono. Generale, che apre il concerto, conclude invece la registrazione: una ballata epica, dai toni folk e country che ascoltata con attenzione ci si accorge del grande lavoro di cesello sonoro.

Il live sale vertiginosamente di tono con tre blues, quali Finestre Rotte, Tempo Reale, arrangiata a mo’ di rock-blues con le chitarre dirompenti, costantemente pronto a rendere fuoco, mentre A chi (traduzione di Hurt di Roy Hamilton del 1954 e successo di Fausto Leali) non si discosta dalla versione originale. Buonanotte Fiorellino, con un intro che ricorda molto Bob Dylan, ha un tono country elettrificato, con l’armonica che vira al blues. La versione di Titanic riprende l’arrangiamento eseguito per il Work in Progress Tour con Lucio Dalla. Compagni di viaggio è gustosa, con la voce cristallina del cantautore sull'energia del rock puro sprigionata dalla band. Battere e levare, una canzone che nella versione originale caratterizza il De Gregori degli anni ’70, si trasforma in una versione tipicamente country, con due violini duellanti suonati da Elena Cirillo e da un inedito Lucio Bardi.

Francesco De Gregori dimostra una chiara testimonianza di continuare a voler fare musica attraverso un live semplice e immediato, con canzoni ispirate e coinvolgenti capaci di intrattenere, incuriosire e stimolare. Da apprezzare.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Giovanni Chinnici
  • Anno: 2012
  • Durata: 1:08:11
  • Etichetta: Caravan

Elenco delle tracce

01. Finestre rotte

02. Il panorama di Betlemme

03. Sempre e per sempre

04. La storia

05. Tempo reale

06. Alice

07. Buonanotte fiorellino

08. La donna cannone

09. Titanic

10. Bellamore

11. Compagni di viaggio

12. Battere e levare

13. A chi

14. Generale

Brani migliori

  1. Sempre e per sempre
  2. Generale
  3. Compagni di viaggio

Musicisti

Alessandro Arianti: tastiere Lucio Bardi: chitarre acustiche ed elettriche, violino (in 12) Elena Cirillo: vocals, violino e strohviolin Francesco De Gregori: chitarra acustica, tastiere e armonica a bocca Guido Guglielminetti: basso e contrabbasso elettrico, cori Paolo Giovenchi: chitarre acustiche ed elettriche, cori Stefano Parenti: batteria Alessandro Valle: pedal steel guitar, chitarre e mandolino elettrico