ultime notizie

Lucchetti è il nuovo singolo di ...

Leo Pari è un vero e proprio artigiano della musica pop, dove con questo termine vogliamo evidenziare la sua capacità di attingere dalla scuola cantautorale più consolidata e integrarla con arrangiamenti ...

Ataraxia

Quasar

Nella simbologia generale, il numero 7 ingloba significati e riferimenti per molte culture nei campi della matematica, storia e religione. Gli esempi sono tanti: 7 le meraviglie del mondo, i Re di Roma, i sacramenti del Cristianesimo, i doni dello spirito santo e via dicendo. E non è un caso se nel nuovo album degli Ataraxia ci siano 7 brani (8 nella versione digibook), come gli archetipi connessi a loro, in una sorta di sperimentazione riflessiva. Per il collettivo modenese, il numero 7 ispiratore simboleggia la Grazia e la Realizzazione: quest’ultima, fermo riferimento per molti popoli.

Attraverso il percorso di Quasar ci  prendono sottobraccio per un viaggio intenso di spiritualità misteriosa ed eterea, nella quale le falde esecutive pulsano di bagliori mistici, capitanati da (Indovinate  quanti?) 7 arcangeli, come fossero numi tutelari della progettualità messa in campo. In primis, va detto che, sebbene non sia facile stanare all’istante la formula concettuale dell’opera, d’altro canto ci attende un’esperienza musical-sensoriale che prende forma dagli 11 minuti della suggestiva Iniziazione, pronta a stendere un tappeto di suoni coagulati con inserti in latino, contemplati per evidenziare il dissolvere degli ostacoli che si frappongono nel vivere. Il tutto con l’aulica presenza dell’arcangelo Raffaele, che passa il testimone all’omologo Michele nell’intensa Oneness , ostentando un telaio meno incorporeo e sospensivo. Gli altri arcangeli Camaele, Geudiele, Zadkiel, Uriele fan capolino, rispettivamente sulle altre tracce per testimoniare messaggi ed icone come l’amore puro, compassione, sostegno all’umanità, il mare, la fiamma energica del bene e tanto altro da scoprire nel gaudio dell’ascolto di Quasar, che taglia il traguardo con l’eleganza eterea della fascinosa Beyondness. E’ da un trentennio che Ataraxia è sinonimo di esperienza, fiducia e tecnica: doti indiscusse delle quali ci possiamo sempre mettere la mano sul fuoco in ogni loro nuova release.

Dopo 25 (!) albums in bacheca, non deludono le attese neanche stavolta alzando (oltremodo) l’asticella, dalle originarie atmosfere magiche del passato ad ampiezze più variegate, deputate a rimarcare l’estrosa compiutezza del combo emiliano, che “(Ri)solve et coagula” tutto con talentuoso charme.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2020
  • Durata: 52:15
  • Etichetta: Annapuma Production

Elenco delle tracce

01. Iniziazione
02. Nebula
03. Oneness
04. Sex is a prayer
05. Radiance
06. The timeless
07. Beyondness
08. Timeline Collapse

Brani migliori

  1. Oneness
  2. Iniziazione

Musicisti

Francesca Nicoli: voce, flauti, percussioni, cimbali - Vittorio Vandelli: chitarre - Giovanni Pagliari: tastiere, sintetizzatori, pianoforte - Riccardo Spaggiari: percussioni