ultime notizie

Nuovo singolo de La Scelta, un ...

  Dopo due anni d’attesa dal loro ultimo lavoro, lo splendido Colore Alieno, ritorna il gruppo La Scelta, una delle formazioni più interessanti del nostro panorama musicale. Le aspettative erano ...

Elena Sanchi

Risveglio

Sembra strano, ma in alcuni casi tappa obbligatoria per ricercare se stessi è prendere le distanze dalle proprie radici e mettersi in viaggio, andare lontano, perdersi per poi ritrovarsi. Elena Sanchi non ci ha pensato su due volte e, ormai dieci anni orsono, ha dato inizio a un bellissimo percorso fuori e (soprattutto) dentro sé che l’ha condotta a pubblicare nel 2015 l’album d’esordio Cuore migrante (la recensione a questo link: http://www.lisolachenoncera.it/rivista/recensioni/cuore-migrante/), ricevendo – forse inaspettatamente – la candidatura alla Targa Tenco come “Miglior Opera Prima”. Arrivata a un certo punto, poi, ha avvertito forte il bisogno di rinsaldare le sue radici continuando il viaggio sotto una nuova luce, ancora più consapevole del fuoco che le arde dentro.

L’urgenza di esprimersi attraverso la musica e le canzoni ha dato vita a un secondo capitolo sia umano che artistico, Risveglio, che già nel titolo racchiude il significato autentico dell’album. L’evoluzione si sente, c’è nella voce, nella scrittura dei testi e delle musiche, nei suoni, nell’anima che non ha paura di meravigliarsi, di lasciarsi andare, di trasformarsi, di manifestarsi nei sentimenti più intimi e nelle emozioni più profonde. Elena dipinge un quadro di colori e atmosfere rarefatti, mai accecanti o invadenti, ma sempre delicati e raffinati, impastato di sensibilità e verità, creato con passione e dedizione, avvolto di ispirazione e suggestione. Alcuni punti brillano particolarmente, ad esempio In caduta libera (“…un salto nel vuoto, in caduta libera nell’immensità…”), Sulla mia pelle (“…ci sono voci che risuonano dentro come la musica…”) e Cambiamenti di stagione (“…dove si ama non scende mai la notte…”), ma anche la deliziosa Rimini, omaggio un po’ charleston, un po’ retrò alla sua terra.

Elena Sanchi, in compagnia di molte altre colleghe, rappresenta quella valente schiera di cantautrici italiane alla continua ricerca del senso da imprimere alla propria arte e che alimentano, incessantemente e tenacemente, il sogno di essere il più possibile fedeli a se stesse. Tanto nella vita, ancora di più nella musica.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Elena Sanchi, Lunik Studio
  • Anno: 2018
  • Durata: 33:23
  • Etichetta: Lunik Records

Elenco delle tracce

01. Risveglio
02. In caduta libera
03. Rimini
04. Tradire e fare
05. Splendida notte
06. Senza nessuna esitazione
07. Sulla mia pelle
08. Goodbye
09. Cambiamenti di stagione

Brani migliori

  1. In caduta libera
  2. Rimini
  3. Cambiamenti di stagione

Musicisti

Elena Sanchi: voce - Diego Brancaccio: pianoforte e tastiere - Davide “Red” Battistelli: batteria e percussioni - Symon Soprani: chitarre - Roberto Gazzani: contrabbasso - Daniele Di Gragorio: vibrafono (6)