ultime notizie

Lusenstock. Ripartire dall’Arte

Alpe Lusentino, Domodossola - 21 agosto 2021 In questa estate 2021 che vede l’Italia divisa tra piogge torrentizie e giornate calde e assolate, nello splendido scenario  dell’Alpe Lusentino, la ...

Malmo

Rotazione rivoluzione

In Rotazione Rivoluzione i Malmo percorrono un altro bel pezzo di strada, calpestando quel solco sacrosanto e  possibile per quanti vogliano scrivere e suonare canzoni rock fuori dalle mode del momento ma dentro il contenitore più ampio e solido del rock. Si conferma il marchio di fabbrica di un efficace post rock , che si evolve rispetto al passato e viene messo a disposizione di una ricerca della forma canzone senza cercare facili scorciatoie. Le classiche sonorità internazionali, soprattutto nord europee sembrano incontrarsi (per esempio in Crateri) con l’esperimento della canzone d’autore post rock, portata avanti agli esordi dagli Amor Fou e con l’alternative rock di alcuni momenti dei Verdena.

Il brano che dà il titolo all’album è uno strumentale che funziona come  porta segreta, come passaggio tra i due album della band, dalle atmosfere esplorate nel concept d’esordio a queste nuove nove canzoni molto centrate sul presente anche per quanto riguarda i testi. C’è  una ricerca delle parole attenta tanto al significato quanto alla musicalità. I Malmo suonano da band affiatata e consapevole, sostenendo la voce di Daniele Ruotolo, che mantenendo la sua identità, si rapporta ai cambi di registro che si alternano nel disco. Continua la felice collaborazione con Massimo De Vita (Blindur) per quanto riguarda la produzione artistica. L’intesa con lui in questo secondo disco, pare crescere ulteriormente nell’esplorazione di nuove strade sonore, quasi a immaginarlo ormai come un componente della band. Questo disco va conosciuto da chi ama il rock, ascoltato da chi cerca nuove canzoni da aggiungere alla propria e personale playlist e consigliato a chi il post rock lo cerca solo dal centro Europa in su.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Massimo “Blindur” De Vita
  • Anno: 2020
  • Durata: 38:00
  • Etichetta: Xo La Factory

Elenco delle tracce

01. Buchi neri
02. Crateri
03. Letargo
04. Dal diario del giovane Jurij
05. Cerchi concentrici
06. Dei fiori, degli odori e di tutte le stelle
07. Wabi sabi
08. Rotazione rivoluzione
09. Sequoie

Brani migliori

  1. Rotazione rivoluzione
  2. Crateri

Musicisti

Malmö: musiche – Daniele Ruotolo: testi, voce, chitarra elettrica - Vincenzo De Lucia: chitarra elettrica e tastiere - Marco Normando: basso elettrico - Vincenzo Del Vecchio: batteria - Massimo De Vita: synth, pianoforte, percussioni - Cristina Nico: cori in "Crateri" - Luca Stefanelli, Roberta Cacciapuoti, Andrea Vigoriti, Edoardo Ciavorella, Michele Feniello: cori in "I diari del giovane Jurij"