ultime notizie

‘Emozioni. Viaggio tra le canzoni di ...

Quest'anno sono vent'anni che non c'è più. Venti che in alcuni giorni sembrano mille ed in altri, quando i suoi dischi girano e strusciano sotto la puntina, sembrano ...

Blessed Child Opera

Soldiers and Faith

Cantori di spazi desolati, poeti del disagio sottile, attraversati talvolta da improvvise vampate di psichedelia, scossi da un’energia che rimanda al grunge più originario e scarno, i Blessed Child Opera giungono al loro quarto album e decidono di “aprirsi” ad un pubblico più vasto; limate alcune asperità sonore la loro musica, pur non entrando nei territori del pop, e mantenendo aspetti onirici  trasognati, risulta più accessibile, più fruibile, meno “di nicchia”.
Intendiamoci, le atmosfere cupe di My dream doesn’t lie to my soul e di Christ is on the wall non cedono ad alcun compromesso, Summer waits è un interessante crossover fra il cantautorato americano più classico ed un pizzico di “dark sound” alla Cure, così come Turn (slowly to this native coast), giocata sugli incroci vocali, ma i suoni sono meno acidi, più morbidi, a tratti quasi pinkfloydiani.
Cambia tutto con Do you believe in love? in cui l’influenza di Cure, dei primi Depeche Mode e, perché no, di certi Simple Minds, si fa chiaramente sentire, soprattutto nelle ritmiche e nella chitarre ruvide e dilatate; poi si torna alle atmosfere rarefatte con It looks like she’s failing, in una continua altalena di sensazioni che continua con le dolcissime A couple of miles e the death of a day.
L’album si avvia alla conclusione con una nervosa Pain in a southern heart, e si chiude con un titolo, That’s life, a metà strada fra la rassegnazione e la presa di coscienza; un lavoro introspettivo, molto intimo, privo dell’asprezza propria di band quali i Joy Division, di cui però ripercorre con delicatezza alcune tematiche.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Blessed Child Opera
  • Anno: 2008
  • Durata: 44:36
  • Etichetta: Seahorse Recordings

Elenco delle tracce

01. Soldiers and faith
02. My dream doesn’t lie to my soul
03. Christ is on the wall
04. Summer waits
05. Turn (slowly to this native coast)
06. Do you believe in love?
07. It looks like she’s failing
08. A couple of smiles
09. The death of a day
10. Pain in a southern heart
11. That’s life

Brani migliori

  1. My dream doesn’t lie to my soul
  2. Summer waits
  3. Pain in a southern heart

Musicisti

Paolo Messere: vocals, guitars, keyboards, loops, bass (7/8), drums (7)
Francesco Candia: guitars, keyboards, bow
Davide Fusco: drums, backing vocals
Michele Santoro:
bass, keyboards, loops, shaker, backing vocals

Valentina Cidda: additional vocals on 1/5
Fabio Centurione:
cello on 4, 8, 9, 10
Vincenzo Bardaro:
drums and percussion on 8