ultime notizie

Daniele Gozzetti: il blues ha un ...

                  Nuovo progetto per Daniele Gozzetti, cantautore bresciano dall’anima rock ‘n’ roll. Si tratta di un video nel quale Gozzetti reinterpreta Blues run the game, un classico dell’americano Jackson ...

Massimo Priviero

Sulla strada

Questa volta Massimo Priviero ha fatto le cose al meglio: Sulla Strada consta di settantacinque minuti di grande musica, racchiusa in sedici canzoni che abbracciano venti anni di carriera; le canzoni migliori, le più amate, le più vissute, brani che per l’occasione vengono reincisi, e che, grazie alla presenza di musicisti importanti – su tutti Michele Gazich e il suo magico violino, Alex Cambise alle chitarre e il pirotecnico Onofrio Laviola alle tastiere – assumono nuovi contorni. Per l’occasione vengono inseriti anche tre pezzi nuovi di zecca, dei quali il più interessante è quello in apertura, la rutilante e caustica Bellitalia, nella quale Priviero fonde Bubola e Rino Gaetano, il testo è una vera incitazione a non piangersi addosso e rialzare la testa per regalarci una vita migliore, proprio come fa quell’uomo che in Volo, canzone dall’incedere folk nella strofa e rock nell’inciso, «accende la radio e spara alla tv e mi dice grida più forte», magari chiede di alzare la voce anche attraverso le sue canzoni a favore di quelli che voce non hanno. Il terzo pezzo nuovo è, in chiusura, Addio alle Armi, uno strumentale basato su di una melodia molto languida, evocativa, quasi una colonna sonora recitata dal piano e dagli archi, un brano anomalo nella sua produzione che, come dice l’artista, potrebbe trovare in seguito un testo se solo il suo pubblico lo vorrà. In tutto l’album si ha modo di apprezzare la straordinaria voce di Massimo, una delle più potenti nel panorama rock a livello internazionale. Priviero è un rocker vero, il più puro e diretto degli italiani, racconta storie nelle quali, parafrasando i titoli delle sue canzoni più conosciute, l’umana resistenza porta a nessuna resa mai al fine di raggiungere giustizia e libertà. Lo spirito libero dell’artista lo spinge a tenersi lontano dalle luci della ribalta e con ciò paga pegno ad un successo che potrebbe e dovrebbe essere maggiore, quel successo invece raggiunto dai rocker nostrani delle adunate oceaniche negli stadi, evidentemente più attenti a porsi in modo piacione nei confronti dello show business. Chi lo ha visto live recentemente al Rolling Stones di Milano sa che da quella serata ne verrà tratto un dvd, ciliegina su di una torta fatta d’ingredienti naturali a base di sano ed onesto rock’n’roll.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Massimo Priviero, Alex Cambise & Giancarlo Galli
  • Anno: 2009
  • Durata: 74:50
  • Etichetta: Universal

Elenco delle tracce

01. Bellitalia
02. San Valentino
03. Giustizia e libertà
04. Fragole a Milano
05. Diluvio
06. Nessuna resa mai
07. Nikolajevska
08. Bambina di strada
09. Angel
10. Grande mare
11. Dolce resistenza
12. I segni del tempo
13. La strada del davai
14. L’ultimo ballo
15. Volo
16. Addio alle armi

Brani migliori

  1. Bellitalia
  2. Fragole a Milano
  3. Nessuna resa mai

Musicisti

Massimo Priviero: voce, chitarra acustica, armonica
Alex Cambise
: chitarre elettriche, acustiche, mandolino, cori
Onofrio Laviola
: pianoforte, organo, archi
Giovanni Massari:
batteria
Fabrizio Mele
: batteria
Mario Piu
: basso e cori
Michele Gazich
: violino

Davide Brambilla
: fisarmonica
Lisa Petti
: cori
Giancarlo Galli
: chitarra elettrica e prod. art. in #10
Silvio Pozzoli
e Lalla Francia: cori in #10
Marco Fecchio
: chitarra slide in #4, chitarra elettrica in #8