ultime notizie

Orzobimbo, nuovo brano per Enrico Fridlevski

Enrico Fridlevski, già frontman del gruppo toscano Vick Frida, torna alla musica cantata con un brano in uscita domani 25 aprile, dal titolo fortemente evocativo: Orzobimbo. Evocativo, per noi nati ...

Talija

Talija

L'omonimo disco di  Talija nasce dall'esigenza di rimettere ordine nella propria vita, costellata di inciampi e perenni lotte interiori, volte a tentare d'inquadrare i risvolti esistenziali che, spesso, fuggono dalla comprensione a breve termine. Il suggestivo quadro in copertina effigia una donna in solitaria in riva al mare, a rappresentare una condizione che, sovente, viene tradotta in malinconia ma può assumere anche significati di forza. Talija (Giovanna Cardillo) rovista cassetti e (ri)mette in piedi sette canzoni personalissime ed introspettive, trovando il veicolo adatto per decifrare tante risposte (chissà...) ancora non trovate, ma consapevole che l'inchiesta sulla vita non la spaventa affatto, in quanto avvezza a pesanti vicissitudini incassate (il lutto paterno su tutte), a tal punto da mettere in stand-by la sinergia artistica iniziata col fratello Alessandro e ricominciata, appunto, come solista.

Apre l'analisi la delicata ma grintosa Fade to grey, che riporta in auge strali narrativi à là Eddie Brickell,  nei quali la tematica verte sulla disarmante inerzia che può scatenare forti disinganni.  Ricami d'elettronica sfilano sul tappeto di Naked soul, prendendo per mano una traccia pop dal fascinoso impatto. Con Why l'artista di Mestre segue il vellutato tocco del suo piano per sfogare il suo interrogativo su come sia possibile limitare il proprio vivere all'interno di una qualsiasi relationship: decisamente una toccante ballad, incorniciata da sincera passionalità.

Giovanna scava, bracca risposte, insegue la comprensione su tutta la linea come un decoder pronto a captare il miglior segnale in chiaro, eludendo il potenziale disturbo ricettivo, ma per farlo occorre che ci sia un inizio quotidiano per mettere a fuoco gli obiettivi che si anelano e Begin è l'episodio che non poteva impolverarsi nel cassetto: tanta è la pulsione di voler interpretare, con toni accesi, il proprio ruolo nel mondo. Quando arriva Strong, s'intuisce che sia la traccia più rappresentativa poiché essere "forte" ora è sinonimo di accettazione di se stessi, lasciando alle spalle tutto il vissuto tribolato e la stesura del pezzo rimarca il preciso intento di rinvigorire la resilienza quando sulla vita cala notte fonda.  In Woman bless la soffice linea-guida del pianoforte delinea un semplice songwriting dal convincente aspetto internazionale, avallato anche da una pronuncia impeccabile. All'atto di far pace con se stessa destina l'inchiostro per New friend, un vero e proprio atto di riconciliazione globale, assemblato con carezzevole vocalità, per chiudere l'album con densità emotiva. 

In definitiva, Talija ha dimostrato che, tra mille traversie, si può ricominciare da subito tralasciando alibi e giustificazioni di comodo che zavorrano le persone nelle trappole abissali dell'immobilismo. A volte, basta una manciata di canzoni per riprendersi la vita: esattamente sette.   

 

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Michele Guberti
  • Anno: 2019
  • Durata: 28:07
  • Etichetta: Resisto Distribuzione

Elenco delle tracce

01. Fade to grey
02. Naked soul
03. Why
04. Begin
05. Strong
06. Woman bless
07. New friend

 

 

Brani migliori

  1. New friend
  2. Strong
  3. Why

Musicisti

Giovanna Cardillo: voce, pianoforte - Michele Guberti: programmazioni