ultime notizie

Note d’Autore: l’omaggio a ...

di Andrea Direnzo Tanti suoi brani sono hit planetarie, molti altri fanno parte della memoria collettiva musicale del nostro Paese. L’elenco sarebbe davvero lungo e finirebbe per togliere spazio ...

AA.VV.

The Blues Masters: An Italian Tribute

(…) Spesso, di notte, mi capita di restare a lungo affacciato alla finestra ad osservare il ponte ferroviario che collega la mia città al resto del mondo e che appare, nel buio, come una lunga linea luminosa sospesa sull'acqua. Tra quelle luci, vicino ad una curva che fa sparire inesorabilmente l'ultimo vagone dei treni che se ne vanno verso la terraferma, posso affermare con sicurezza di aver intravisto, almeno un paio di volte, aggirarsi lo spirito del Blues (…) – Paolo Ganz

Blues! Blues! E ancora Blues! Già, perché in The Blues Masters: an italian tribute di blues, ben suonato e nostrano, ce ne è davvero tanto. Ma andiamo per gradi e spendiamo prima due parole su chi ha avuto questa brillante idea ovvero l’associazione culturale no-profit Blues Made in Italy, nata dall’idea di Lorenz Zadro nel 2010 con lo scopo di promuovere e diffondere il blues italiano lungo il nostro bel paese (e oltre). Un esempio di ciò è il ben riuscito raduno nazionale che ogni anno si tiene a Cerea (Verona).

Il cd in questione sarà disponibile dal 1 Febbraio ordinandolo a info@bluesmadeinitaly.com ma attenzione perché verrà stampato in edizione limitata (sole 300 copie) con note di copertina curate da Marino Grandi (direttore della Rivista Il Blues nonché storica firma della critica musicale italiana). The Blues Masters: an italian tribute è dedicato alla memoria di Guido Toffoletti e Herbie Goins (Herbie Goings & Guido Toffoletti’s Blues Society) ed inoltre il 10% del ricavato di ogni copia sarà devoluto in beneficenza ad un’associazione operante sul territorio a sostegno di famiglie residenti nei paesi colpiti da terremoto.

Altro importante merito di questo progetto è l’obiettivo di far conoscere ed apprezzare il Blues tramite la conoscenza di artisti italiani in incontri-seminari che verranno tenuti in diverse scuole di musica: “Abbiamo pensato ad un produzione discografica simile perché siamo consapevoli di quanto sia fondamentale credere soprattutto nelle nuove generazioni, a cui si rivolge questo CD. Ciò fa parte della mission di Blues Made In Italy ed è nostro dovere cercare sempre di vivere questa continua semina con grande impegno e responsabilità”.

Alla realizzazione del cd hanno preso parte 20 tra i gruppi e solisti più affermati del panorama Blues italiano “prestando” 17 versioni estratte dalla loro discografia e 3 inediti registrati per l’occasione come tributo ai Maestri del Blues dalle origini fino al blues bianco contemporaneo.

Sono infatti presenti nel cd i “Blues Masters” come Robert Johnson, Willie Brown, Jelly Roll Morton, Skip James, Muddy Waters, T-Bone Walker, Sonny Boy Williamson II, Little Walter, Willie Dixon, Jimmy Reed, Howlin’ Wolf, Vera Hall, Memphis Minnie, Son House, Albert King, Freddie King, Koko Taylor, John Mayall, T-Bone Walker, Blind Blake e “Big” Walter Horton.

Tutti i brani sono stati perfettamente ordinati per anno di pubblicazione a partire dalla 1929 di Arthur “Blind” Blake in Diddy Wah Diddy fino ad arrivare al più recente 1981 di Koko Taylor in It Took A Long Time. In mezzo troviamo la Guido Toffoletti’s Blues Society con Herbie Going in una stupenda interpretazione di I’m ready di Willie Dixon (1954).

Questo è un cd che davvero lascia poco spazio alla critica perché è perfetto così sotto ogni aspetto: lo scopo, i Blues Masters scelti, gli artisti italiani… Davvero ottimo lavoro e avanti così… aspettando il Vol.2

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Blues Made In Italy
  • Anno: 2017
  • Durata: 78:00
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. Roberto Menabò - Diddy Wah Diddy
02. Bayou Moonshiners - Big Time Woman
03. Little Paul Venturi - Future Blues
04. Angelo “Leadbelly” Rossi - Cherry Ball Blues
05. Blue Stuff - From Four Till Late
06. Francesco Piu - Trouble So Hard
07. Veronica Sbergia & Max De Bernardi - Long As I Can See You Smile
08. Dave Moretti Blues Revue feat. Maurizio Pugno - I Walked Away
09. Limido Brothers - Easy
10. Herbie Goins & Guido Toffoletti's Blues Society -  I’m Ready
11. Mora & Bronski - Mannish Boy
12. Gnola Blues Band - Honest I Do
13. Rudy Rotta - Hideaway
14. Fabrizio Poggi & Chicken Mambo - Checkin’ Up On My Baby
15. Gabriel  Delta Band - Little Red Rooster
16. Marco Pandolfi - Up The Line
17. The Cyborgs - Death Letter
18. Mike Sponza - Little Girl
19. Nick Becattini - Cadillac Assembly Line
20. Linda Valori - It Took A Long Time

Brani migliori