ultime notizie

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo 14-15 Settembre 2019 Premio Valentina Giovagnini 2019  Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un ...

Mike 3rd

The war is not over

Esattamente a cento anni di distanza dall'entrata in guerra dell'Italia nel primo conflitto mondiale, il 24 maggio 2015, Mike 3rd, a soli sette mesi di distanza dal suo debutto come solista con In the woods, ricorda e celebra i caduti di tutte le guerre e lo fa con un album davvero particolare, non solo per la realizzazione ma anche per la struttura, grazie all’aiuto di un manipolo di musicisti di livello assoluto. Undici brani che si alternano a dieci intermezzi strumentali, definiti “march”, ovvero la realtà, nella sua crudezza “guerresca” che si avvicenda con il ricordo, il desiderio, le aspirazioni a che questi dipinti non trovino più paesaggi di morte dai quali trarre ispirazione, in uno schema che “si ispira ai celebri Quadri di un'esposizione di Mussorgsky e alle battaglie pacifiste di John Lennon e Yoko Ono”.

Raccontare la guerra non è mai operazione semplice: farlo attraverso la musica può risultare decisamente complesso e comunque necessita di molto spazio per riuscire ad esprimere tutta la gamma di sensazioni che un fatto così traumatico può trasmettere. The war is not over riesce a mantenere, lungo tutto il suo percorso una estrema delicatezza, quasi una sorta di rispetto verso un argomento così sensibile, e lo fa attraverso la dinamica dei brani. L’enfasi, quando necessaria, si esprime attraverso sonorità aspre e taglienti, la riflessione utilizza registri più lievi e melodici; le “marce”, dieci in tutto, sono lì a ricordare di cosa si parla, a segnare, a scandire come altrettanti paletti lo sviluppo della narrazione.

Ovviamente, considerando l’argomento, il parallelo con un album epocale quale The Wall viene quasi spontaneo, anche se in effetti, oltre ad alcuni punti di contatto musicali, ci sono in verità sostanziali differenze: laddove il lavoro di Waters risente, come ovvio, del coinvolgimento personale, quello di Mike 3rd risulta essere un lavoro più distaccato, più emozionale e meno emotivo, caratterizzato da una riverenza che toglie spazio al rimpianto ed allo struggimento personale. The war is not over risulta essere un album dalla grande dinamica e dai suoni davvero centrati, capace di alternare passaggi quasi psichedelici a vere e proprie “tirate” hard rock; si respira un’aria, come dire, “analogica” e non “digitale”, complice forse l’atmosfera vintage che la strumentazione utilizzata riesce a ricreare. Il cantato lascia spesso spazio a lunghi fraseggi strumentali in cui la chitarra, vera e propria  protagonista del lavoro, assume quasi il ruolo di “voce” solista attraverso i numerosi timbri che riesce a proporre. Nel contempo va notato quanto la base strumentale sia ricca, nei suoni e nelle ritmiche, contribuendo ad arrangiamenti bilanciati ma ricchissimi di variazioni.

Un tributo sentito ed onesto ad un periodo oscuro e doloroso, realizzato con uno spirito ed una dedizione davvero ammirevole ed attraverso il quale si scoprono ulteriori caratteristiche di questo musicista e produttore che nel giro di pochi anni ha accumulato un bagaglio culturale, musicale e tecnico davvero invidiabile.

Foto scattate presso il Sacrario del Monte Grappa da Ronan Chris Murphy

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Ronan Chris Murphy, Mike 3rd
  • Anno: 2015
  • Durata: 58:01
  • Etichetta: Prosdocimi Records

Elenco delle tracce

01. March I
02. In The Twilight PI
03. March II
04. Black Sun
05. March III
06. Night With a Thousand Furry Animals
07. March IV
08. Lost
09. March V
10. In The Twilight PII
11. March VI
12. Cold And Fake PI
13. Cold And Fake PII
14. March VII
15. Pacific Revolution
16. March VIII
17. In The Light
18. March IX
19. Walls Between Us
20. March X
21. Peace

Brani migliori

  1. In The Twilight PI
  2. Night With a Thousand Furry Animals
  3. Cold And Fake PI

Musicisti

Mike 3rd: guitars, vocals  -  Tony Levin: bass, Chapman Stick  -  Pat Mastelotto: drums  -  Benny Greb: drums  -  Iarin Munari: drums  -  Alberto Stocco: drums  -  Andrea Tombesi: bass  -  Roberta Canzian: vocals  -  Filippo Galvanelli: piano, keyboards  -  Sofia Borgo: vocals