ultime notizie

Il cielo sotto Berlino, nuovo brano ...

Una canzone per ricordare, a 30 anni dalla caduta del Muro. Nuovo brano di Christian G. feat. LastanzadiGreta “Il cielo sotto Berlino” sarà scaricabile e ascoltabile a partire dal 15 ...

Alex Cambise

Tre vie per un respiro

Gigante gentile” dovrebbe essere il soprannome di Alex Cambise, polistrumentista, da anni al seguito delle scorribande sul palco (ed in sala di incisione) di Massimo Priviero, artista con il quale condivide molteplici idee sul senso della musica e sul valore che essa può e deve avere al di là del puro aspetto artistico nella vita di ciascuno.

Alex Cambise è, fisicamente, il perfetto seguace del verbo heavy metal ma, invece, la sua interiorità artistica lo ha portato su temi e generi più “lievi” e, appunto, ne fa fede la collaborazione con Priviero. E questo album che ci auguriamo essere il primo di una serie, dimostra che la traccia, aperta e scavata in anni di lavoro, è stata proficua in quanto alla scia del classico approccio cantautorale si innesta la profonda musicalità rock del musicista milanese.

Un album, questo Tre vie per un respiro, ricco di spunti lirici e musicali dove si staglia, superba a mio avviso, una canzone come La ragazza di Longarone (che si avvale del malinconico violino di Michele Gazich) che racconta in maniera poetica la storia di una ragazza coinvolta nella tragedia della diga del Vajont. Ma tutti i momenti di questo lavoro possiedono incisività e cuore, potenza e delicatezza, sangue e spirito. Un’opera intensa frutto di anni di esperienza e di ascolti, di voglia di manifestare le proprie capacità musicali e liriche.

Un lavoro che porta ad un risultato di ottima qualità ed onestà artistica ed intellettuale. Elementi non usuali da ritrovare nella quotidianità, fosse anche di quei mondi (come quelli dell'arte e della musica) ritenuti, forse a torto, al di là delle miserie d'ogni giorno. Tre vie per un respiro è un lavoro godibile, fresco, intenso, capace di stupire e di appassionare.

Un disco originale, colmo di sfumature, denso di emozioni e rimandi a tanti stimoli che la “nostra” musica ha saputo proporci nel corso del tempo e degli innumerevoli ascolti e confronti. Ed quando il lettore arriva alla fine viene, davvero, la voglia di riascoltarlo subito.   

p.s.

In Dieci passi si coglie una bella reminescenza beatlesiana con le tastiere che ricordano atmosfere mai dimenticate. 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Alex Cambise
  • Anno: 2010
  • Durata: 50:54
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. Oltre il tempo

02. Dimmi dove sei

03. La ragazza di Longarone

04. Diogene nel fango

05. S.R.L.

06. Calore d'azzurro

07. Fiori d'acciaio

08. Lacrime

09. Faccia di pietra

10. Tre vie per un respiro

11. Ore piccole

12. Dieci passi

Brani migliori

  1. La ragazza di Longarone
  2. Oltre il tempo
  3. Dimmi dove sei

Musicisti

Alex Cambise: voce, chitarre, basso, tastiere, armonica, mandolino Massimo Priviero: voce in Oltre il tempo Riccardo Maffoni: voce in Ore piccole Michele Gazich: violino in Le ragazze di Longarone Lisa “Liz” Petty: cori e voce in La ragazza di Longarone Nicola Manniello: piano, organi in Ore piccole Massimo Maltese: sax contralto in Ore piccole