ultime notizie

TENER-A-MENTE, Festival del Vittoriale 2022: dal ...

  Martedì 7 Giugno, nella deliziosa cornice di Palazzo Broletto a Brescia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di ‘TENER-A-MENTE, il Festival del Vittoriale’ che si terrà dal 25 giugno ...

Giovanni Truppi

Tutto l'universo

L’errore più usuale che si commette quando si vuole comprendere la tematica, la poetica di un musicista è quello di cimentarsi ad ascoltare una sua raccolta, o uno di quei the very best che si comprano per due lire sui banconi degli Autogrill (e presto non li troveremo neanche lì…). Queste antologie però non rendono mai giustizia fino in fondo della valenza artistica del cantante in questione: i brani risultano spesso dei pezzi di un puzzle appartenenti a disegni diversi che, anche se ricongiunti, non danno alla luce un’opera compiuta e riconoscibile. Il consiglio migliore, in genere, è quello di ascoltare per intero un lavoro organico dell’artista, magari il più riuscito.

A questa regola empirica però possono esserci delle conclamate eccezioni e l’antologia Tutto l’universo di Giovanni Truppi (qui in un primo piano di Mattia Zoppellaro) pubblicata a febbraio subito dopo la sua partecipazione al Festival di Sanremo, è un’evidente conferma. La riconoscibilità della cifra stilistica dell’autore ed il timbro originalissimo della sua voce narrante danno, ai dieci anni di attività di Truppi, una continuità così limpida ed una immagine così a fuoco da far sembrare tutta la sua opera un unico concept album. Arduo infatti provare a riconoscere, fra i 15 brani dell’antologia, quelli che appartengono al suo primo album del 2010, rispetto agli ultimi singoli del 2022, segno di una maturità artistica consolidata già dagli esordi.

 

Quando si ascolta un suo brano succede sempre una cosa magica: non puoi fare a meno di stare a sentire ciò che ha da dirti. La sensazione è la stessa che si provava, da piccini, quando dal mangiadischi partiva la raccolta ‘Le Favole del bosco’: una voce narrante che suonava di buono cominciava a parlare e tu, tu lì, immobile a bocca spalancata completamente immerso in quel piccolo mondo fantastico in attesa di conoscere la fine della storia. Ecco, così fa Giovanni Truppi: con il tono ed i modi di un vecchio amico saggio, ti siede accanto, ti prende per mano e ti porta in visita in giro per il suo mondo, fatto di piccole storielle, a volte tristi altre volte no, che poi assomigliano alla vita.

È una musica sghemba quella che accompagna i suoi testi, sempre scarna, essenziale, garbata, ma mai lineare, che svicola di lato, scappa verso assoli di hard rock tiratissimo e poi ritorna a cuccia dalla finestra. Con questo tamburo in primo piano onnipresente a rimarcale le parole, le vocali, e le pause, come si trattasse di quei banditori di una volta, che giravano i paeselli a portare la buona novella ai cittadini.  

Ci puoi incontrare i personaggi più strampalati, in questi mini racconti: un Superman campione di sesso, un tizio di nome Nessuno, un uomo solo sull’orlo di un burrone, ricchioni che pensano troppo, Lucia e le sue domande sull’amore. Ma la vera dote grande della scrittura di Giovanni Truppi, ormai uno degli ultimi “cantautori”, è la capacità di trasformare in canzone le inquietudini e le insicurezze del suo universo interiore, che poi sono quelle di Tutto l’universo, come recita il titolo dell’antologia. Le sue analisi sociali del mondo, costantemente sporcate da una elegante autoironia, nascono sempre dai racconti delle proprie debolezze, degli amori imperfetti, e si concludono, dove il suo sangue partenopeo non può che condurre, in perle di un sincero e dolcissimo ottimismo: “Amarti è credere che quello che sarò, sarà con te”.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2022
  • Durata: 97:55
  • Etichetta: Virgin Records/Universal Music

Elenco delle tracce

01. Tuo Padre, mia Madre, Lucia

02. L'unica oltre l'amore

03. Superman

04. Mia feat. Calcutta

05. Nessuno

06. Conoscersi in una situazione di difficoltà

07. Tutto l'universo

08. Pirati

09. Borghesia

10. La domenica

11. Stai andando bene Giovanni

12. Amici nello spazio

13. Il mondo è come te lo metti in testa

14. Procreare feat. Brunori Sas

15. Scomparire

Brani migliori

  1. Mia
  2. Conoscersi in una situazione di difficoltà
  3. Nessuno