ultime notizie

09 aprile: a Castel Mella (BS ...

    Martedì 9 Aprile 2024 ore 21 – Castel Mella (Bs)      -      Auditorium Giorgio Gaber - via Onzato, 56                                                        POVIA LIVE - "MI HAI SALVATO LA VITA TOUR di Ricky Barone Il percorso artistico di ...

Opus Avantra

Viaggio Immaginario – Live in Tokio 2008.12.04 (DVD)

Parafrasando il titolo di un volume scritto da Mario Giammetti alcuni anni fa, e dedicato ai Genesis, il progressive italiano è davvero una sorta di “fiume in costante cambiamento”. Perché l’episodicità iniziale della riproposizione dei gruppi e degli artisti considerati storici ha lasciato spazio negli ultimi tempi ad un sistematico recupero e ad una ricerca quasi filologica del patrimonio culturale, artistico e musicale che questo fenomeno ha espresso in un periodo tutto sommato breve ma di grande, grandissima densità.
E se questo rinnovato interesse travalica i “soliti” nomi come PFM, Banco, Le Orme, New Trolls e giunge anche a protagonisti che già allora erano considerati “di nicchia”, allora significa che il solco lasciato da questi musicisti è molto più profondo di quanto non si sia mai stimato.
Opus Avantra
prima che un gruppo musicale fu, per propria stessa ammissione, un progetto culturale, un esperimento di “fusion” ante litteram in cui la ricerca e la sperimentazione sonora vennero portati davvero agli estremi: già si parlava di musica sperimentale, di fusione tra generi differenti (elettronico, operistico, poliritmico, politonale, classico, jazz, etnico, in parte anche rock); eravamo nella prima metà degli anni ’70, e molti di questi termini sarebbero emersi definitivamente solamente parecchi anni dopo.
In questo dvd live, registrato al Club Città di Tokio, Opus Avantra ripropone pressoché totalmente quel magma compositivo che, all’epoca, li aveva portati ad essere considerati un gruppo colto, elitario nel senso positivo del termine, in quanto assolutamente di non facile ascolto e dunque una band che richiedeva un approccio molto serio e profondo all’ascoltatore che si avvicinava ai loro suoni.
Viaggio Immaginario
va visto ed ascoltato con estrema attenzione, perché nelle tracce dei quattro album riproposti si possono ritrovare praticamente tutti gli stimoli, le suggestioni, i percorsi che il progressive italiano espresse in modo spesso autonomo, mantenendo sovente una certa distanza anche dal più famoso e diffuso fenomeno che arrivava dalla Gran Bretagna.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Cramps Music
  • Anno: 2008
  • Durata: 120:03
  • Etichetta: Cramps Music

Elenco delle tracce

Da “Introspezione” (1974)
01. Introspezione
02. Les plasir sont doux
03. La marmellata
04. L’altalena
05. Monologo
06. Il pavone
07. Ah, douleur
08. Deliee
09. Oro
10. Rituale

Da “Lord Cromwell” (1975)
11. Sloth
12. Gluttony
13. Flowers on pride

Da “Strata” (1989)
14. Quiete e tumulto
15. Canto alla notte
16. Canto incompiuto
17. Fase dello specchio

Da “Lyrics” (1995)
18. Ballata
19. Lirica metafisica
20. Canto a un dio nascosto
21. Danza arcana
22. Meditazione
23. Il Pavone (encore)

Brani migliori

  1. Il Pavone
  2. Flowers On Pride
  3. Canto Alla Notte

Musicisti

Donatella Del Monaco: voce, testi
Alfredo Tisocco:
direzione, tastiere, composizione
Giorgio Bisotto:
filosofo, istrione

Valerio Galla: batteria, percussioni
Mauro Martello:
flauto traverso, flauti etnici
Anca Elena Botezatu:
violino
Ioana Ionescu:
violino
Alexandra Butnaru:
viola
Violeta Loredana Dumitru:
violoncello
Alan Walter Bedin:
luci, scenografie