ultime notizie

Mille anni ancora - 3 settembre a ...

Continua, in direzione ostinata e (giustamente) contraria la voglia di ricordare uno dei padri della nostra storia musicale, Fabrizio De André. Come sempre molti gli artisti e le band che ...

Irene

Vintage baby

Irene Fornaciari è dotata di una voce importante, destinata a crescere ulteriormente con i passaggi di età e l’acquisizione dei chiaroscuri vocali tipici delle stagioni della vita, ora sui toni medi alti è dotata di vocalizzi che si avvicinano, fatte le debite proporzioni, alla giovane Aretha Franklin, immensa artista alla quale Irene non fa mistero di aver da sempre guardato come fonte d’ispirazione. Nel suo secondo disco la giovane di Forte dei Marmi, figlia del ben più noto Adelmo Fornaciari Zucchero, fa un buon salto in avanti alla ricerca di quel consenso delle platee d’oltralpe, ciò potrebbe anche consolidarsi a breve se l’artista presterà molta attenzione al repertorio ed in particolare se deciderà di fare il grande salto abbandonando la lingua italiana che male si adatta al r&b ed al soul. Infatti nelle canzoni più riuscite di Vintage baby è spesso costretta ad inserire termini inglesi, vista l’impossibilità di piegare la nostra lingua all’incalzare dei saliscendi del sound Motown con il quale la giovane è cresciuta e che tanto successo ha dato anche al padre. Max Marcolini cerca di organizzare arrangiamenti credibili e ci riesce in gran parte del disco con punte d’eccellenza in No more amor, con quell’organo vintage galeotto, e in Spiove il sole, fortunata ballata che le è valsa una buona comparsa a Sanremo. Potenziali hits estivi sono le due travolgenti canzoni, frutto della felice mano del padre, Dimmi delle balle, autentico scioglilingua canoro, e Sorelle d’Italia, forse il brano più idoneo a perforare le classifiche nel nord Europa. Delle tre covers due sono riuscite, l’ottima trasposizione in Il diavolo è illuso del brano di Asha Puthli (The devil is loose) ma anche il beat anni ’60 di Ragazzo solo.  Il resto è valida routine, buona fortuna Irene.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Max Marcolini & Irene
  • Anno: 2009
  • Durata: 40:51
  • Etichetta: Universal

Elenco delle tracce

01. No more amor
02. Spiove il sole
03. Ora che non vivo
04. Dimmi delle balle
05. Se non mi vuoi
06. Ragazzo solo (take it like a man)
07. Sorelle d’Italia
08. Con la primavera nelle mani
09. Dolce luna
10. La tiritera della sera
11. Il diavolo è illuso (the devil is lose)

Brani migliori

  1. Spiove il sole
  2. Dimmi delle balle
  3. Ragazzo solo

Musicisti

Irene: voce
Max Marcolini
: chitarre, basso e batteria in #7,8,9
Elio Rivagli:
batteria e percussioni
Lorenzo Poli
: basso
Vincenzo Messina
: piano in #3 e #6
Archimia Quartet
: archi
Antonio Traverso, Max Marcolini
: fiati
Max Marcolini
: programming
Irene, Sara Grimaldi
: cori