ultime notizie

Patrizia Cirulli interpreta Achille Lauro

Patrizia Cirulli, cantautrice milanese, rilegge e reinterpreta C'est la vie di Achille Lauro.   di Paola Piacitelli                                                               VEDI IL VIDEO Il singolo, accompagnato dal videoclip ufficiale, è distribuito dall’etichetta La ...

Luca Marino

Vivere non è di moda

È bene dirlo subito: Luca Marino fa parte di quel nutrito esercito di artisti (il termine cantautore inizia a stargli un po’ stretto) meritevoli di attenzione. Nonostante un buon passaggio tra i giovani della “Nuova Generazione” (si chiamavano così) del Festival di Sanremo 2010 con Non mi dai pace,  è mancato qualcosa – chissà cosa – che non gli ha permesso di attuare il grande salto. Non è l’unico di quell’annata, prendendo anche in considerazione alcuni suoi bravi colleghi come Jacopo Ratini o Nicolas Bonazzi. Per non parlare di tantissimi altri passati da Sanremo in 70 anni di storia! Non è certo questo il luogo adatto per formulare una disamina sull’argomento.

Qui è opportuno sottolineare il valore di Marino, ancora di più in occasione della pubblicazione dell’album Vivere non è di moda che al primo ascolto può risultare leggero, al secondo intelligentemente leggero, al terzo consapevolmente leggero, dove per “leggero” si rimanda alla lettura delle Lezioni americane di Italo Calvino. Tutto il disco è una bella planata su se stesso, quasi un esercizio di auto comprensione per (cercare di) comprendere la vita nei suoi molteplici aspetti, soprattutto quelli che di primo acchito appaiono scomodi o poco chiari. Rinascita e consapevolezza sono elementi essenziali nel percorso creativo di Luca, certamente influenzato da passioni comunicanti quali il fumetto, la poesia, l’arte.

Le nove canzoni, legate nella trama da un filo, musicalmente sono assai diverse, creando uno zoo sonoro variegato, una sorta di tributo agli anni 80/90, che parte dalla new wave di Per venire al mondo, passa dal synth pop di Non va più via, toccando atmosfere dancefloor di Enigma del non senso o caraibiche di Margarita, per capitolare nella ballad acustica di Settimo cielo. Libero, indipendente, errante, Luca Marino mantiene intatto – a dispetto del titolo – il gusto intramontabile del vivere.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Luca Marino
  • Anno: 2019
  • Durata: 24:62
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. Per venire al mondo
02. Non va più via
03. Una buona idea
04. Io non sapevo ballare
05. Enigma del non senso
06. Passa la canzone
07. Margarita
08. Tutta quanta l’anima
09. Settimo cielo

Brani migliori

  1. Una buona idea
  2. Enigma del non senso
  3. Settimo cielo