ultime notizie

Si intitola “Tra poco” il singolo ...

Nuovo singolo per il cantautore classe ‘87 Avincola, in collaborazione con Leave Music. Questa nuova canzone dell’artista italo-catalano, con un percorso artistico che ha già segnato diverse tappe importanti ...

Francesco Mascio

Wu Way

Cassino è un comune del Frusinate, terra natia di Francesco Mascio, talentuoso chitarrista  e compositore che ha, presumibilmente, trascorso poco tempo nella città d'origine per seguire il suo istinto di musicista globale, sempre dedito ad incamerare nuove esperienze e culture di popolo, per poi riversarle nelle sue partiture che offrono un ampio ventaglio di influenze, derivanti dal calcare centinaia di palchi mondiali. 

Il nuovo album strumentale Wu Way è un'apoteosi di stili fascinosi: dal free all'etno, dal world al new jazz e, come un pino, cola di resina suggestiva lungo il tronco massiccio e coeso dell'opera. I sette minuti di Balla con Buddha sono filo-orientali ed hanno come protagonista la magica tabla di Sanjay Kansa Banik ad  intarsiare effetti ammalianti. Tiziano Terzani è una carezza fusion dal placido ondeggio, mentre Funk Shui  si evidenzia per lo strambo intreccio tra world e jazz senza però creare gerarchie tra i generi, in quanto questa caratteristica rappresenta, senz'altro, una chiara codifica del mood nel corso dell'opera. Per quanto concerne la title-track, Francesco si inoltra in un Funky stilizzato a sua immagine e somiglianza, utilizzando semplici svisate groove e fraseggi  vellutati. Difficile rimanere impassibile di fronte  alla suggestività degli strumenti presenti in questo lavoro, tutti ben modulati: Indian bells, singing bowl, tabla, wind chimes, indian cymbals, da moi.

Ora scorrono i  cinque minuti del fiume giallo Blue Dragon, al cospetto di uno "slegato" blues d'influenza cinese, tra percussiva slide-guitar ed effettistica al minimo sindacale. Invece, il patinato vocalizzo di Susanna Stivali in Arpeggio Elementale ci conduce su lande ambient, in cui il tratteggio di armonici della acustic-guitar di Francesco conferiscono eterea fluttuazione. Wing Chun è la vetrina che espone la sua enorme tecnica sullo strumento zig-zagando con piglio equilibrante. Giunti alla closing-track L'Oceano e l'onda si viene avvolti in un episodio new-age ovattato, raffinato e  strutturalmente laconico, con il fruscio della puntina del giradischi a voler  marcare un  piacevole effetto vintage in dissolvenza.

A conti fatti, Wu Way è un disco che  non conosce limiti territoriali, oltrepassando molte frontiere musicali senza pagare dazi d'inciampo ed anche se  Francesco Mascio non è certamente  il primo a far ricorso al patrimonio di richiami orientali, ha fatto in modo di non farsi ingabbiare in una sola matrice stilistica, orientando il rinfrescante vento del suo Alt-worldjazz  verso nuove e calde proposte.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2018
  • Durata: 46:28
  • Etichetta: Filibusta Records/ NewModelLabel

Elenco delle tracce

01.  Balla con Buddha
02.  Tiziano terzani
03.  Funk Shui
04.  Blue dragon
05.  Wu way
06.  Lao tsu
07.  Arpeggio elementare
08.  Wing Chun
09.  L'oceano e l'onda

Brani migliori

  1. Balla con Buddha
  2. Arpeggio elementare
  3. Wing chu

Musicisti

Francesco Mascio: chitarre, effetti  -  Gabriele Coen: sax  -  Sanjay Kansa Banik: tabla  -  Susanna Stivali: voce in "Arpeggio elementare"