ultime notizie

Domenica 7 settembre 11.a edizione ...

Ci sono tributi che non risultano mai fuori luogo, soprattutto se dedicati ad un artista come Fabrizio De Andrè, che anche dopo la sua dipartita con le sue canzoni continua ...

Quarta serata - venerdì

Talent si, talent no

 Di Emanuela e Stefania Schintu


Nella serata dedicata ai giovani, tutti hanno provato a sentirsi giovani. “Sono gli ultimi colpi della babbiona” dice la Clerici dal palco della improvvisata “discoteca” Ariston. Antonellona nazionale sfodera per la serata il suo abito migliore in versione dark lady, in un attillatissimo pantalone di pelle nera: risultato il miglior abbigliamento fino ad oggi. La musica di Bob Sinclair in apertura e l’impertinenza di Giovanni Vernia che invoca il dj Mazza, Jennifer Lopez e gli attesissimi Tokio Hotel sono stati gli ospiti della serata.

 

Nella quarta serata si sono esibiti i big in duetto con gli ospiti e si è conclusa la gara della Nuova Generazione che ha visto, a sorpresa, la vittoria di Tony “Maionchi” Maiello con “Il tempo della resa”. Brano e interpretazione che non ci avevano assolutamente colpito. Mentre trova tutti d’accordo il Premio della Critica a Nina Zilli (un’artista che come ISOLA abbiamo seguito attentamente e a tal proposito vi invitaimo a leggere l’intervita rilasciata circa due mesi fa http://www.lisolachenoncera.it/interviste/?id=143 ), vincitrice anche del Premio Assomusica – Migliore esibizione live tra gli artisti in gara nella sezione giovani.





E passiamo ai duetti: Arisa con la Lino Patruno & jazz band, Simone Cristicchi con il Coro dei Minatori di Santa Fiora, Marco Mengoni con i Solis String Quartet, Malika Ayane con Sabina Brazzo, Irene Grandi con Marco Cocci, Noemi con i Kataklò, il trio Pupo-Emanuele Filiberto-Canonico con Marcello Lippi e le Divas, Valerio Scanu con Alessandra Amoroso, Enrico Ruggeri con i Decibel, Povia con Marco Masini, Irene Fornaciari feat Nomadi con i Mousse T & Suzie e Fabrizio Moro con Jarabe de Palo e Dj Jad. Il televoto ha definitivamente eliminato dalla gara Fabrizio Moro ed Enrico Ruggeri e non vogliamo aggiungere parole su parole a quello che la sala stampa ha detto dopo il verdetto, ma lasciateci sottolineare l’inspiegabile la presenza ancora in gara del trio e della canzone “Italia amore mio”,  brano che Nino D’Angelo ha definito, durante la conferenza stampa nella sala radio tv, come aveva precedentemente dichiarato anche ai colleghi della carta stampata, «'na chiavica!» (tradotto dal dialetto napoletano più o meno, "una schifezza").

 

“Meno male” che c’è ancora Cristicchi, che ha regalato nello spazio di Casa Sanremo, un concerto di un’ora con i Minatori di Santa Fiora, che ha letteralmente infuocato gli animi. Poi la festa è continuata con un tributo a Ivan Graziani, cantautore troppo spesso dimenticato. Le canzoni sono state riproposte dai figli Filippo (voce e chitarra) e Tommy (batteria) che stanno portando in tournée lo spettacolo  “Viaggi e Intemperie: Filippo Graziani canta Ivan Graziani” nei teatri italiani con la regia di Pepi Morgia. L’emozione e la commozione è stata palpabile (anzi, cogliamol’occasione per anticiparvi che a fine marzo lo spettacolo farà tappa anche a Milano, in collaborazione con la nostra testata)

Con la vittoria di Tony Maiello nella categoria “Nuova Generazione” X Factor è a posto… si attende il ritorno all’Ariston di Maria De Filippi, che domenica sera avrà come ospite ad Amici proprio Valerio Scanu… sarà un caso?

 

La finale di questa sera, vedrà tra gli ospiti, Maurizio Costanzo, Lorella Cuccarini, Mary J. Blidge, i ballerini di Michael jackson con il coreografo Travis, Payne, Emilio Solfrizzi, oltre agli 11 giovanissimi cantanti di "Ti lascio una canzoe" e per la prima volta al Festival, la Banda dell'Arma dei Carabinieri.

 

Azzardiamo il toto vincitore, o almeno il trittico, senza nessun giudizio critico: Malika Ayane, Povia e Valerio Scanu.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento