ultime notizie

I Perturbazione raccontano l’uscita di ...

La data di pubblicazione dell’ottavo disco in studio dei Perturbazione, fissata in origine per il 20 marzo, a causa del Covid-19 e dei conseguenti problemi di distribuzione, è slittata di ...

Giovedì 23 gennaio Marco Ferradini canta Herbert Pagani, seguiranno L'Orage e Francesco Baccini

Nasce "I Colori della Musica", tre serate all'Auditorium Pime di Milano

Le date: 23 gennaio, 28 febbraio e 15 marzo

 I COLORI DELLA MUSICA                    

Partirà giovedì 23 gennaio la prima data della rassegna “I Colori della Musica”, un ciclo di tre appuntamenti organizzati da L’Isola (storica realtà che da oltre un decennio opera sulla musica italiana) e dall’Auditorium Pime (luogo che ormai da molti anni rappresenta un punto di riferimento nell’incontro delle arti e della solidarietà nella città di Milano).

Giovedì 23 gennaIo: MARCO FERRADINI canta HERBERT PAGANI
ospiti: Giovanni Nuti, Caroline Pagani, Simon Luca e Carlo Fava

Venerdì 28 febbraio: L'ORAGE

Sabato 15 marzo: FRANCESCO BACCINI
ospite: Marco Massa

Ad aprire la rassegna sarà un evento speciale dedicato al suggestivo progetto discografico e teatrale  “La mia generazione”, fortemente voluto da MARCO FERRADINI per ricordare, omaggiare e rendere nuovamente attuale, la figura di HERBERT PAGANI. Un prezioso lavoro di rivisitazione di alcuni dei brani più significativi del grande artista italo-francese, tra cui anche alcuni scritti insieme a Ferradini stesso agli inizi degli anni Ottanta (Schiavo senza catene, Weekend fino alla famosissima Teorema, splendido quadro musicato da Ferradini su testo magistrale di Herbert).

Nel disco (un doppio, uscito a fine 2011 per la Moletto/103 Edizioni) sono presenti una ventina di duetti, brani in cui Ferradini canta con alcuni artisti che hanno conosciuto Herbert o che per affinità artistica hanno aderito con piacere a questo “tributo” davvero completo e raffinato.
Nel disco sono presenti Eugenio Finardi, Alberto Fortis, Giovanni Nuti, Fabio Concato, Andrea Mirò, Caroline Pagani (sorella del grande Herbert), Moni Ovadia, Ron, Simon Luca, Shel Shapiro, Mauro Giovanardi e molti altri. Quasi due ore di musica senza tempo, capaci di toccare il cuore con Albergo ad ore, Lombardia o ancora Ti ringrazio vita, brano immortale del 1966 della cilena Violeta Parra. Un inno “umanista” come è stato giustamente definito, tradotto in varie lingue tra cui anche la nostra - grazie a Gabriella Ferri nel ’74 -  e incisa l’anno dopo anche da Herbert Pagani che, oltre a tradurla in francese, mise mano anche al testo in italiano facendola diventare ancora più incisiva e coinvolgente. Sul nuovo disco di Ferradini “La mia generazione” è cantata magicamente da Anna Jencek e Charlotte Ferradini.

Stesse emozioni che si provano nello spettacolo teatrale, dove ad affiancare Marco (che oltre alla voce si prende cura delle chitarre) ci sono il fido Josè Orlando Luciano al pianoforte e alla fisarmonica (che ha curato quasi tutti gli arrangiamenti), Simone Rossetti Bazzaro (violino e viola), Anna Jencek (attrice e voce narrante) e Charlotte Ferradini alle tastiere e alla voce.
Tra gli ospiti dello spettacolo di giovedì 23 gennaio all'Auditorium del Pime ci saranno anche Caroline Pagani, Giovanni Nuti. Simon Luca e Carlo Fava.

 

28 febbraio
Il secondo appuntamento, invece, vedrà salire sul palco dell’Auditorium del Pime il gruppo dei L’ORAGE. Un concerto all’insegna della musica folk-rock sapientemente miscelata con la canzone d’autore, laddove gli stili e i generi si perdono in un mix capace di coinvolgere il pubblico come pochi in Italia. Reduci da due anni di grandi soddisfazioni e riconoscimenti (ricordiamo almeno la loro vittoria a Musicultura nel 2012 e il grande concerto ad Aosta con Francesco De Gregori) questo gruppo valdostano vede una formazione di sette elementi, quasi tutti polistrumentisti, che hanno saputo ridisegnare un genere nuovo (loro lo definiscono "rock delle montagne" e non a torto...) che non rinnega la tradizione, ma la amplifica rendendola attuale. È da poco uscito il loro ultimo album, L'età dell'oro, e nel concerto milanese del 28 febbraio presenteranno molti brani del disco con ampie incursioni nei lavori precedenti.

 

15 marzo
A chiudere la rassegna è chiamato
FRANCESCO BACCINI, storico cantautore genovese che da ormai 25 anni attraversa la musica italiana con uno stile personalissimo che non disdegna incursioni nel teatro-canzone. Affabulatore e dotato di grande presenza scenica, Baccini sta attraversando un periodo particolarmente vitale, ricco di concerti e non solo in Italia (è da poco tornato da una riuscitissima trasferta di alcuni concerti in Cina, duettando anche con la rockstar cinese Cui Jian). Sabato 15 marzo Francesco Baccini e il suo pianoforte faranno tappa a Milano, per regalare una serata all’insegna della migliore canzone d’autore. Con un repertorio così vasto, non mancheranno certo pezzi storici come Le donne di Modena, Ho voglia di innamorarmi, Sotto questo sole, la mitica Genova Blues (incisa nel 1990 con Fabrizio De André), così come alcuni brani di Luigi Tenco che hanno fatto parte del disco "Baccini canta Tenco", album pluripremiato e vincitore anche della Targa Tenco due anni fa. Con lui sul palco anche Marco Massa, cantautore e musicista milanese che saprà aggiungere un'atmosfera jazz che ben si sposa con la voce e il pianoforte di Baccini.

 

La rassegna “I Colori della musica” è la voglia di creare una serie di appuntamenti mensili all’interno del capoluogo lombardo volti a costruire un percorso musicale che non sia figlio dell’evento singolo di grande richiamo, ma piuttosto una serie di incontri che portino il pubblico a conoscere meglio artisti di valore che godono già di una certa popolarità con altri che invece, anno dopo anno, stanno dimostrando tutto il loro talento.

 

Tutti i concerti inizieranno alle ore 21.00, preceduti alle ore 20.00 da un aperitivo-buffet gratuito.

 Innovativa anche la formula per la prenotazione dei biglietti, laddove l’acquisto in “prevendita” non comporta un costo aggiuntivo, anzi, un vantaggio.

L’ingresso costa infatti 13 Euro per ogni data, ma per chi acquista più di un biglietto online è possibile usufruire di una scala sconti:

n. 2 biglietti Euro 25  -  n.3 biglietti Euro 35  -  n. 4 biglietti Euro 45  -  
n. 5 biglietti Euro 50 + 1 biglietto omaggio.

(acquisto biglietti direttamente in segreteria dell’Auditorium Pime tutte le mattine dalle 08.30 alle 12.00, dal lunedì al sabato, oppure scrivendo a eventi@lisolachenoncera.it)

 

Giovedì 23 gennaio 2014, prima data della rassegna “I COLORI DELLA MUSICA”, sarà quindi una serata davvero speciale dedicata al ricordo di Herbert Pagani, non solo straordinario artista, ma anche instancabile uomo di cultura e di pace. Ecologista e pacifista convinto, Herbert ha attraversato l’arte e si è lasciato attraversare da essa regalando squarci di genialità ogni volta che si è cimentato nella pittura, scrittura, intrattenimento, pubblicità, poesia, scultura e ovviamente musica.

“La mia generazione” è un progetto discografico e soprattutto teatrale che ha il merito di ridare luce e spessore ad un artista che ci ha lasciato un esempio concreto di come rimanere coerenti con se stessi aprendosi comunque alle ragioni degli altri, mettendo al centro sempre il dialogo e il confronto.

Una buona occasione per conoscere meglio Herbert attraverso gli occhi di Marco Ferradini che con lui ha condiviso un pezzo di strada tra la fine degli anni Settanta e i primi Ottanta. Uno spettacolo e un disco che siamo certi aiuteranno il pubblico a scoprire nuovi aspetti musicali di Herbert, ma soprattutto lasceranno la voglia di studiarsi meglio la sua  figura, il suo essere uomo di cultura e artista a tutto tondo (imperdibile un tuffo nel suo percorso di pittore e soprattutto di scultore) e che, a 44 anni nel 1988, il mondo ha perso troppo in fretta.

 

Giovedì 23 gennaio 2014

Teatro Auditorium PIME

Via Mosè Bianchi, 94 - Milano - ore 21.00

 

 

 

MARCO FERRADINI canta HERBERT PAGANI

 “La mia generazione”

 

Due ore di ricordi, aneddoti, emozioni e musica in un doppio album e uno spettacolo unico in cui il cantautore milanese omaggia il compagno di scrittura e amico Herbert Pagani.

 

Marco Ferradini (voce, chitarre)

Josè Orlando Luciano (pianoforte, fisarmonica)

Simone Rossetti Bazzaro (violino, viola)

Charlotte Ferradini (voce, tastiere)

Anna Jencek (attrice, voce narrante)

 

Ospiti della serata:


Caroline Pagani

Giovanni Nuti

Simon Luca

Carlo Fava

 

___________________________________________________

 

Ingresso euro 13

(è consigliata la prenotazione)

 

ore 20.00 buffet di benvenuto   •   ore 21.00 inizio spettacolo

 

 

Info e prenotazioni:

tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 08.30 alle 12.00
c/o Auditorium Pime (Via Mosè Bianchi, 94 - MM 1 fermata Lotto o Amendola Fiera)

 oppure scrivere a
eventi@lisolachenoncera.it  -  334 7381383

 

https://www.facebook.com/events/418004018329023/?fref=ts

www.lisolachenoncera.it  -  redazione@lisolachenoncera.it



Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento