ultime notizie

Fabrizio Moro live al Forum di ...

  Due ore e mezza di musica ed energia, questa l’estrema sintesi di un sabato d’ottobre, sul palco del Forum di Assago. A due anni da ‘Pace live Tour ...

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo
14-15 Settembre 2019
Premio Valentina Giovagnini 2019 

Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un’esperienza da vivere in prima persona, a Pozzo della Chiana, luogo incantevole dove l’anima leggera e soave di Valentina sembra essere presente ovunque. L’undicesima edizione del premio a lei dedicato, svoltasi sabato 14 e domenica 15 settembre, ancora una volta ha lasciato il segno in quanti vi hanno preso parte, a cominciare dai giovani partecipanti giunti da tutta Italia, per finire ai numerosi fan che ogni anno si danno appuntamento nel cuore della Val di Chiana per tenere viva la memoria di un’Artista indimenticabile, unica e originale.

Nella prima serata si sono esibiti i 12 semifinalisti, diventati 6 nella seconda, ognuno con la propria canzone inedita: Amelia (Lungomare), Giorgia Bazzanti (Non eri prevista), Martina Jozwiak (Scrivimi), Idah Orefice (Diciott’anni), Vittoria Tampucci (Illusione di una notte) e Giulia Ventisette (Ho perso). La commissione artistica, presieduta da Vincenzo Incenzo e composta da Michele Neri, Andrea Direnzo, Stefano Cerisoli, Gloria Galassi, Filomena Di Curzio ed Elisa Pieschi, ha premiato la proposta cantautorale della fiorentina Giulia Ventisette, vincitrice anche del “Premio della Critica” (nella foto a destra premiata da Pierdavide Carone); al secondo posto l’umbra Giorgia Bazzanti (nella foto a sinistra) e al terzo la marchigiana Martina Jozwiak; alla toscana Vittoria Tampucci è andato il “Premio Radiofonico” dedicato a Grazia Bernini. Un podio tutto al femminile a sottolineare il grande fermento artistico delle donne nel panorama musicale italiano.  

Tra gli ospiti di questa edizione ce n’è stato uno davvero “speciale”, Vincenzo Incenzo, amico di Valentina e autore delle sue belle canzoni, che ha proposto alcuni brani tratti da Credo, album d’esordio in veste di cantautore prodotto da Renato Zero, tra cui Je suis e Il primo giorno dell’estate, più Cinque giorni in duetto con Benedetta Giovagnini e una speciale rilettura di Continuamente. Emozioni a gogo donate da un artista a tutto tondo, qual è Incenzo, di ritorno da un lungo e fortunatissimo tour in Colombia. Molto atteso anche Pierdavide Carone, tra i giovani artisti più in linea con la grande tradizione cantautorale italiana, che oltre a suoi brani come La ballata dell’ospedale e Nanì, ha regalato al pubblico presente una personale e intima versione “voce e chitarra” de Il passo silenzioso della neve. Immancabile Benedetta Giovagnini, sia insieme agli allievi di canto della scuola “Valentina Giovagnini” di Castiglion Fiorentino, sia come voce del progetto La Tanière d’Amélie con cui ha eseguito il nuovo singolo Tempo.

La prima serata è stata presentata da Eleonora Di Miele, mentre la seconda dall’ormai conosciuto e apprezzato Omar B. Appuntamento, dunque, alla dodicesima edizione che – a detta della Valentina Giovagnini Onlus – si preannuncia ricca di novità che al momento non è possibile ancora svelare. La cosa certa, però, è che il premio è la perfetta manifestazione dell’anima di Valentina. Pura, semplice, vera.

 

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento