ultime notizie

Quando, il cofanetto di Pino Daniele

Il 1 Dicembre è uscito Quando, il cofanetto di Pino Daniele curato dal Pino Daniele Trust Onlus per Warner Music Italy, contenente ben 95 brani, un libro di 72 pagine e ...

  • di Alberto Bazzurro

    Arcipelago Jazz cerca di sondare quanto accade dentro e intorno all’universo jazzistico: musicisti, etichette, realtà varie, il tutto – se possibile – fuori dall’ovvietà e dai rimasticamenti di un idioma ormai sufficientemente antico da scadere fin troppo spesso nel cliché. Ciò che, di regola, qui non troverete.

  • di Michele Manzotti

    Cantare la voce (il titolo è un chiaro tributo all'arte e alla memoria di Demetrio Stratos) è una rubrica dedicata ai gruppi a cappella italiani. Una realtà molto viva anche se poco visibile rispetto ad altri generi. E soprattutto più apprezzata all'estero di quanto non sia nel nostro paese.

  • di Paolo Talanca

    Cos’è la “canzone d’autore”? Ha ancora senso parlarne? È un vero e proprio genere o solo una moda generazionale legata ai lontani anni Settanta? E ha senso parlare di generi per le canzoni? Queste sono solo alcune delle domande che ci accompagneranno in questa rubrica, in cui spero di poter raccogliere anche voci autorevoli delle principali figure critiche e artistiche che abbiamo in Italia. Sia chiaro sin dall’inizio: in coerenza con l’oggetto, l’approccio al tema sfiorerà la sociologia, la semiotica, la filosofia del linguaggio e la più inconcludente, liberatoria e sacrosanta sciatteria. Buona lettura.

  • di Paola Piacitelli

    Questa rubrica desidera raccontare l’avventura contemporanea di un linguaggio, il linguaggio più emozionante e nuovo quale quello del Cinema e del suo rapporto con la Musica che, fin dalle prime attrazioni di fiera, con le pallide “ombre” in movimento, è da sempre sostenuto da un commento sonoro e musicale, con tutto il loro potere di seduzione e attrazione. Ogni linguaggio ha una storia, che non è miglioramento, ma un continuo trasmutare, secondo i contesti culturali di appartenenza.

  • di Marco Boscolo

    Se gli anni ’70 sono considerati il decennio d’oro della musica italiana, gli anni ’90 non sono stati certo da meno. Marco Boscolo riepiloga cosa è successo, non solo a livello musicale, nel decennio dei “Creep” (come cantavano i Radiohead) e dei “Loser” (come cantava Beck) partendo non dai dischi migliori del periodo ma proprio da quelli che dagli anni ’90 ne sono usciti irrimediabilmente “perdenti”.

  • di Giorgia Fazzini

    Il mondo della Musica vive oggi una stagione difficile come mai, in cui tutti i sentieri e le mansioni, i supporti e le possibilità sono messi a dura prova. Nella scossa incertezza generale, seduti sulla conca bassa dell’onda lunga in atto, in questa nuova rubrica proviamo ad analizzare la situazione con chi sta dietro le quinte, con chi cioé la Musica la fa, ne scrive, la comunica, la pubblica: un musicista, un giornalista, un discografico, un ufficio stampa, un manager, un editore, un promoter e via così. Riflessioni, interviste e rifrazioni a cura di Giorgia Fazzini.