ultime notizie

Insegnare ai giovani e cantare la ...

Giovedì 18 Ottobre alle 19,30, nel Food store ‘Questione di Gusto’ in Via Pusterla 45 a Brescia (tel. 030/337788) verrà presentato il nuovo disco di Roberto Guarneri, “Storie ...

Pozzo della Chiana, Arezzo

Premio Valentina Giovagnini 2017

Pozzo della Chiana, Arezzo

Nel cuore dell’estate 2017, precisamente sabato 15 e domenica 16 Luglio, si è svolta a Pozzo della Chiana, in provincia di Arezzo, la nona edizione del Premio Valentina Giovagnini, dedicato alla giovane artista scomparsa a inizio gennaio 2009. La sua stella splende ancora fulgida e ha lasciato un bel segno grazie alla sua partecipazione nella sezione Giovani del Festival di Sanremo 2002 con la canzone Il passo silenzioso della neve. Talento, originalità e verità hanno fatto sì che Valentina arrivasse al cuore sia del pubblico che degli addetti ai lavori, mettendone in evidenza il suo essere Artista con la A maiuscola.

Durante la prima serata si sono esibiti con un brano inedito venti artisti provenienti da tutta Italia, sottolineando la forte connotazione cantautorale di questa edizione. Gradito ospite è stato il cantautore Emanuele Dabbono, già finalista a X Factor 2007, che ha proposto voce e chitarra alcuni suoi brani tra cui due composti con e per Tiziano Ferro, Incanto e Il conforto (per intenderci, il duetto con la “cantantessa” Carmen Consoli).

Nove gli artisti scelti dalla speciale giuria per la finalissima, ognuno con il proprio universo musicale da proporre: Veronica Lazzari con Spigoli (Città di Castello, PG); Irene Scarpato con Call center (San Sebastiano al Vesuvio, NA); Lorenzo Cittadini con Il re del tempo (Salgareda,TV); Andrea Verde con Bonsai (Perugia); Paolo Cecchin con Aprile (Sandrigo, VI); Metrò con Lontano (Pagliare di Sassa, AQ); Celeste Bittoni con Saggezza popolare (Castiglion Fiorentino, AR); Niccolò Neri con I supereroi (Lama di San Giustino, PG); Alessandra Regosini con Oltre (Concesio, Brescia).

Attesissimo l’ospite d’eccezione, ovvero il cantautore Simone Cristicchi che ha donato al pubblico momenti di intensa emozione e forte commozione attraverso le sue parole, sincere e oneste, nel ricordo di Valentina e proponendo un mini concerto acustico fatto di canzoni proprie e riletture d’autore. Tra le prime, la simpatica ma riflessiva Studentessa universitaria (scartata dal Festival di Sanremo 2002) e la sempre toccante Ti regalerò una rosa (vincitrice nella sezione Big del Festival di Sanremo 2007); tra le seconde, la tradizionale Maremma amara e un prezioso trittico autorale composto da La donna cannone di Francesco De Gregori, La cura di Franco Battiato, Io che amo solo te di Sergio Endrigo, canzoni molto amate dalla stessa Valentina. La piazza di Pozzo della Chiana ha seguito Cristicchi in religioso silenzio tributandolo alla fine con un lungo applauso e una standing ovation. Sicuramente, in nove anni, tra gli ospiti più credibili e incisivi intervenuti al Premio. Altri momenti significativi sono stati le esibizioni della vincitrice della passata edizione Clarissa Vichi e di Benedetta Giovagnini con l’interessante progetto La Taniére d’Amélie, condiviso insieme ai musicisti Andrea Boldi e Riccardo Lanzi, nel loro ultimo singolo intitolato Un buco nell’anima.

La giuria, presieduta da Vincenzo Incenzo (definirlo semplicemente “autore” sarebbe molto riduttivo, meglio dunque dare un’occhiata approfondita al suo sito ufficiale www.vincenzoincenzo.com) e tra gli altri composta dal direttore dell’Isola Francesco Paracchini, ha decretato il podio e i due premi speciali: primo, il cantautore Niccolò Neri con I supereroi; secondi, i Metrò con Lontano, a cui è andato anche il Premio Radiofonico “Grazia Bernini”; terzo, ancora il cantautore Lorenzo Cittadini con Il re del tempo; Premio della Critica per Veronica Lazzari con Spigoli. Un podio che ha visto trionfare la musica fatta dal vivo e che ha premiato proposte diverse tra loro: dal cantautorato strambo e a tratti surreale di Niccolò Neri a quello più classico di Lorenzo Cittadini, fino al pop energico e di buona fattura dei Metrò con un’attenzione particolare alla ricercatezza musicale di Veronica Lazzari.

Un’edizione, a detta di chi scrive presente dalla terza edizione del 2011, tra le più intense e qualitativamente alte grazie anche alla conduzione impeccabile di Omar B., alla presenza dell’emittente italo-canadese Radio Stonata che ha trasmesso in diretta le due serate, alla giuria composta da artisti, musicisti, giornalisti, critici musicali e addetti ai lavori di qualità, alla finalità benefica dell’omonima Onlus, alla presenza affettuosa del Fan Club, agli ospiti intervenuti e soprattutto alla sempre presente anima di Valentina che batte ancora attraverso l’impegno e la dedizione di Giacomo, Benedetta e della famiglia Giovagnini, garanzia di un Premio in continuo crescendo (ci si prepara già alla decima edizione) senza fronzoli, senza orpelli, senza vacuità, senza nulla che possa andare a intaccare il ricordo di una “creatura nuda” troppo presto andata via, ma viva in coloro che non smetteranno mai di amarla.

Foto di Sara Cerboni

 

 

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2017-07-15
  • Luogo: Pozzo della Chiana, Arezzo
  • Artista: Premio Valentina Giovagnini 2017

Altri articoli di Andrea Direnzo