ultime notizie

10-11-12 settembre: Musica da Bere 2020

  L’undicesimo appuntamento con “Musica da Bere” - che anch’essa ha dovuto fare i conti con il Covid19 - sarà una tre giorni, con un’anteprima e due serate finali con ...

Ricaldone (AL)

Max Manfredi - Le vie del sale



Ad aprire la diciassettesima edizione dell’Isola in collina (tributo a Luigi Tenco) è stata una produzione del Festival stesso: Le vie del sale, spettacolo di canzoni e prosa in cui i brani di Max Manfredi sono stati legati al tema dei commerci e dei contatti tra Liguria e Piemonte, lungo quelle vie del sale e delle acciughe che si aprivano al contrabbando di merci, musiche e parole dai monti al mare, e viceversa.

I testi di Giampiero Orselli, interpretati con vivacità da Gianni Ansaldi, hanno offerto il loro meglio nella vena brillante, quando si sono liberati un poco dallo schema iniziale, mentre a tratti è comparsa qualche smagliatura sui suoni. Ma la sostanza prima e intatta dello spettacolo è stata naturalmente affidata alle canzoni di Manfredi, accompagnate come di consueto dal gruppo de La Staffa (ospite Claudio Roncone) e impreziosite per l’occasione dalla partecipazione straordinaria ed intensa dei sax di Antonio Marangolo.

Il cantautore genovese ha dimostrato ancora una volta le sue qualità di autore ed interprete, valorizzando con il timbro e il colore della voce testi che spesso si piegano ad un’interpretazione ironica della realtà. La scelta delle canzoni dal repertorio ha privilegiato per coerenza il tema del viaggio, che in Max Manfredi assume inevitabilmente una dimensione mentale prima che fisica: con i piedi nei vicoli genovesi si approda in Notti slave, o ci si perde nelle pieghe di una Fiera della Maddalena o tra le spiagge di Tabarca.
La vera sorpresa sono però i brani inediti: Il regno delle fate, La morale della truppa, KuKuwoK, Rezina e Libeccio. I testi mantengono l’usuale originalità e forza, con termini alti e colloquiali, tecnicismi e forme dialettali che si scontrano in una fusione a caldo di metafore, ironia e lucida malinconia. Anche le musiche perseguono strade proprie e sonorità mai banali, ma ancor più che in passato questa ricerca pare aver raggiunto un proprio equilibrio, un’alchimia che rende l’ascolto più fluido (e fruibile?). Per questo si attende l’uscita del nuovo cd, Luna persa, previsto per le prossime settimane su etichetta Ala Bianca. Per questo la si attende con molte, grandi, speranze.

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2008-07-17
  • Luogo: Ricaldone (AL)
  • Artista: Max Manfredi - Le vie del sale