ultime notizie

Santi Scarcella Trio a Trieste il ...

Da Manhattan a Cefalù Cantautore, musicista e compositore, Santi Scarcella (siciliano di origine ma romano d'adozione), proporrà domenica 18 ottobre 2020 a Trieste il suo concerto jazz dal titolo ...

A cinque anni di distanza dall’ultimo disco “Capolavoro” (di nome e di fatto), il cantautore romano torna con nuovo progetto

Calcutta, il nuovo singolo di Pino Marino

"Tilt" il nome dell'album che uscirà il 30 ottobre

Il mondo ci sta scivolando di mano. Anzi, siamo noi ad avere le mani sul pulsante dello sciacquone.
Il mondo è uguale a sé stesso e noi siamo uguali a come vorremmo essere per gli altri. Tanto che inferno e paradiso hanno gli stessi lampioni.
Ne viene fuori un tempo sgrammaticato, in cui le immagini si sovrappongono e mistificano i sensi. O quanto meno ci fanno perdere il significato primario delle cose. La fonte. Tanto che Calcutta è prima di tutto il cantante e non la capitale indipendente del Bengala occidentale.

                                     (Clicca qui per vedere il video)

Per fortuna è ancora il tempo di Pino Marino, che preme il detonatore e prima stordisce chi ascolta con un arrangiamento prorompente, e poi lo costringe a ridare una grammatica ai neuroni. Il suo nuovo singolo Calcutta è una fotografia di un circostante fuori fuoco, spostato verso l’immobilismo e l’individualismo. Sulla scia delle lezioni di Pasolini, Pino Marino prova a suonare la sveglia su una società non più civile, che svilisce se stessa nel momento in cui perde di vista il suo più grande patrimonio umano, l’uomo stesso. Una società dell’ansia (di apparire, di arrivare, di prevaricare) costruita sulle «botteghe della paura». Correlativo di tutto il concetto è Roma, sfondo urbano immediato e funzionale a descrivere la frenesia di questo tempo.

Il videoclip, attraverso il montaggio rocambolesco diretto da Massimo Arturo Messina, segue il flusso delle immagini suggerite dal testo e mescola tutti i figuranti possibili nel brusio della società contemporanea, tutta la sua umanità e tutta la sua inumanità.

Una società su cui, come nei flipper che stanno per andare in tilt (non a caso titolo del disco in uscita il 30 ottobre), lampeggia la scritta warning: i giocatori siamo noi, che però abbiamo un po’ perso di vista la pallina, oppure stiamo giocando troppo. Seneca diceva «sarai meno schiavo del futuro se ti impadronirai del presente». Pino Marino ribalta i fattori: «Forse, senza futuro, siete morti nel presente» sentenzia il videoclip in avvio.

Al tempo del continuo carnevale, Pino Marino rimette al centro il reale passando dal vero. Ché non è una questione di emozioni ma di sentimenti, non è una questione di immagini ma di immaginario.

 

Link videoclip:
https://www.youtube.com/watch?v=KqVGZINfYAA&ab_channel=PinoMarino

https://www.facebook.com/pinomarinoOfficial

https://www.instagram.com/pino_marino_official/?hl=it


Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento