ultime notizie

Mille anni ancora - 3 settembre a ...

Continua, in direzione ostinata e (giustamente) contraria la voglia di ricordare uno dei padri della nostra storia musicale, Fabrizio De André. Come sempre molti gli artisti e le band che ...

Massimo De Mattia

Black Novel

Ciò che salta immediatamente all’occhio, scorrendo la composizione di questo nuovo gruppo messo assieme da Massimo De Mattia, è la contemporanea presenza di ben tre strumenti armonici, più un contrabbasso, e nessuna batteria. La musica procede spedita, fluida, vitale fin dall’iniziale Hieronymus (tutti i brani risultano firmati dal quintetto al completo, il che sta a indicare che si tratta di improvvisazioni, o per meglio dire composizioni istantanee, in tempo reale). Si respira, come sempre nei lavori del flautista friulano, una sicura raffinatezza di tratto, anche nei frangenti in cui i sentieri battuti si fanno magari più impervi (peraltro senza eccessi), nel segno di un camerismo non di rado denso, nervoso, talora accidentato, eppure costantemente innervato da solidissime geometrie ad incastro, fra le singole voci (a volte raccolte in microorganici) così come fra i vari segmenti improvvisativi.

Tutti degni di nota i sette pezzi complessivi, svarianti da meno di due a dieci minuti, per un disco che riconferma una volta di più De Mattia come uno dei lucidi e ispirati frequentatori dell’attuale scena jazzistica (nell’accezione più ampia del termine) di casa nostra.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Massimo Iudicone  
  • Anno: 2012
  • Durata: 42:19
  • Etichetta: Rudi Records

Elenco delle tracce

01. Hieronymus

02. Full blue

03. Black novel

04. Seppuku/Mishima

05. War hole

06. Nitesco

07. Tortured flowers

 

Brani migliori

  1. Hieronymus
  2. Seppuku/Mishima
  3. Tortured flowers

Musicisti

Massimo De Mattia: flauti Denis Biason: chitarra Bruno Cesselli: pianoforte Luigi Vitale: vibrafono, marimba Alessandro Turchet: contrabbasso