ultime notizie

Quando, il cofanetto di Pino Daniele

Il 1 Dicembre è uscito Quando, il cofanetto di Pino Daniele curato dal Pino Daniele Trust Onlus per Warner Music Italy, contenente ben 95 brani, un libro di 72 pagine e ...

Francesco Di Giuseppe

Music

L’esperienza, anzi, le esperienze, numerose peraltro, non mancano davvero nel suo personale portfolio e questo perché Francesco Di Giuseppe non solo ha suonato e suona già da molti anni in molteplici situazioni, ma soprattutto perché si è confrontato con generi differenti, che vanno dal rock alla musica tradizionale napoletana fino a toccare il punk, il tango e la musica classica, in una sorta di valzer fra gli opposti che lo ha visto protagonista sia come solista che come componente di band o addirittura di veri e propri ensemble musicali.

In questa occasione specifica, però, si è ritagliato un angolo solo per sé e per la sua chitarra e lo ha fatto con la massima semplicità, evitando una produzione particolarmente complessa, senza arrangiamenti elaborati, senza effetti o altre “diavolerie” elettroniche: due mani, una chitarra, suoni naturali e dieci titoli, quelli che compongono la tracklist di Music, da riempire con le note. L’impressione infatti, e quindi non la certezza, è che questo album sia nato proprio così, quasi “al contrario”, ovvero che l’autore abbia messo nero su bianco dieci situazioni, dieci argomenti, dieci suggestioni e, solo dopo, si sia dedicato alla ricerca di quelle melodie adatte, finalizzate al “come rendere” quei titoli attraverso la musica. Ed in effetti ogni singolo brano, dai più vivaci e briosi a quelli più riflessivi, ed in parte quasi malinconici, riflettono la personalissima interpretazione del chitarrista partenopeo, diplomatosi in chitarra classica al Conservatorio di Napoli “San Pietro a Majella” sotto la guida del Maestro Aniello Desiderio, dove ha studiato anche pianoforte e composizione con il Maestro Aldo Cusano.

Una conoscenza musicale approfondita e figlia, quindi, anche di lunghi studi, che si è poi espressa in maniera abbastanza singolare, proprio perché guidata da una grandissima curiosità: il periplo musicale di Francesco Di Giuseppe, sintetizzato precedentemente, è la dimostrazione di quanto la tecnica sia stata sviluppata non certo e non tanto per essere fine a se stessa, quanto invece per consentire all’artista di confrontarsi con generi musicali assolutamente differenti, ma sempre maneggiando con sicurezza e competenza la “materia” musicale.

Music è un passaggio, all’interno della sua carriera, che rappresenta una sorta di rientro alla base, quasi un recuperare le proprie radici anche culturali e “didattiche”, un misurarsi con la musica che ha contribuito alla propria formazione. Non è certo un punto di arrivo questo lavoro, ma casomai un ennesimo punto di partenza, e questo perché l’innata curiosità condurrà inevitabilmente l’artista napoletano ad affrontare nuovi percorsi, nuovi stili, altri generi musicali non ancora presi in considerazione ma che, molto probabilmente, prima o poi stimoleranno la sua vivace determinazione nella ricerca e nella sperimentazione, portandolo ad esplorare nuove possibilità espressive.

Più che un augurio è un vero e proprio auspicio, perché la musica si evolve e si rinnova anche attraverso il lavoro di spiriti musicali molto liberi da vincoli di genere.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Francesco Di Giuseppe
  • Anno: 2017
  • Durata: 34:19
  • Etichetta: Centaur Records

Elenco delle tracce

01. Con amore
02. Tra la gente
03. Fumo
04. Buio
05. Ritrovarsi
06. Hai ragione tu
07. Voci
08. La girandola
09. Orizzonti
10. Libertad

Brani migliori

  1. Buio
  2. Voci
  3. Orizzonti

Musicisti

Francesco Di Giuseppe: chitarra classica solista