ultime notizie

Chrysalis è il nuovo singolo dei ...

di Giampiero Cappellaro Tornano i biVio, formazione nata a Parigi nel 2018 dall’incontro della cantante Natalia Bacalov, figlia del noto compositore Luis Bacalov (e madre di origine italiana), e ...

AA.VV.

Ritratti d'Autore Bindi Bassignano & Friends

Conosciamo abbastanza Umberto Bindi? O ci accontentiamo di citarne pochi brani noti come Il nostro concerto e Arrivederci, ricordare l'ostracismo che lo perseguitò in vita, senza andare a cercare i dettagli della sua produzione? Un catalogo che tra l'altro è più ampio del previsto e lo dimostra questo nuovo disco. Non tutti sanno infatti che. oltre alla penna di Giorgio Calabrese, per i testi Bindi si è affidato a Ernesto Bassignano, a sua volta cantautore, ma anche giornalista, conduttore radiofonico, operatore culturale (qui sotto nella foto).

Ritratti d'autore vuole riempire un tassello importante della storia del musicista genovese, scomparso nel 2002 poco dopo aver compiuto 70 anni, Quattordici tracce del binomio Bindi-Bassignano a cui se ne aggiungono tre bonus, che rappresentano un ascolto poco omogeneo (come d'altra parte è insito in tributi del genere con molti interpreti), ma assolutamente affascinante per il tipo di atmosfera in cui si entra con lo scorrrere dei brani. C'è un trait-d'union in questo disco, che non riguarda solo la scrittura: è lo sforzo di tutti i musicisti di entrare in uno spirito comune. Quello della raffinatezza, dell'eleganza, della poesia che caratterizza la musica di Bindi e in questo caso anche i testi di Bassignano. Un incontro poco conosciuto fino ad ora, che con questa raccolta potrà essere degnamente portato a un pubblico più vasto (almeno così ci auguriamo).

Il risultato quindi vede ogni traccia conseguente all'altra senza che l'ascolto viri verso paesaggi sonori troppo distanti tra essi, anche se ognuno è caratterizzato dalla sensibilità dell'artista che lo interpreta. Chi ha progettato questa antologia (lo stesso Bassignano insieme a Grazia Di Michele e Alberto Zeppieri, ritratti a fondo pagina in un disegno di Bassigano, presente nel libretto) è riuscito nell'intento chiamando nomi che, al di là delle generazioni, entrassero nel progetto con il rispetto che si deve alla musica di Bindi. E proprio la voce di Bindi compare in prima persona con Non è nell'anima, così come Bassignano interpreta La strada. Un esame passato a pieni voti, quello del disco, con alcune tracce su cui ci siamo soffermati in maniera più attenta. A partire dall'iniziale Mare, morire d'amore di Bungaro, alla successione di Imperdonabile (Franco Simone) e Chiara (Grazia di Michele), all'interpetazione di Stefania D'Ambrosio (L'eco), così come piace evidenziare la presenza di Patrizia Laquidara, Vittorio De Scalzi e Mario Castelnuovo. Le tracce bonus danno la giusta chiusura alle sensazioni date dalle melodie lungo tutto il disco: Renato Zero con È tutto qua, la cantante e strumentista slovena Tinkara con Oh, Morje (la terza versione della bella Mare, morire d'amore con innesti di elettronica) e Bruno Lauzi con Io e il mare. Un omaggio doveroso alla Genova dei due artisti nel segno della poesia e della bella musica d'autore.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Grazia Di Michele e Alberto Zeppieri -  Ernesto Bassignano (produzione esecutiva)
  • Anno: 2020
  • Durata: 70:08
  • Etichetta: Azzurra Music

Elenco delle tracce

01. Mare, morire d’amore - (Bungaro)

02. Pianoforte - (Giovanna Famulari)

03. Imperdonabile - (Franco Simone)

04. Chiara - (Grazia Di Michele)

05. Il Re dei sogni - (Patrizia Laquidara)

06. La strada - (Ernesto Bassignano)

07. Fogli bianchi - (Vittorio De Scalzi)

08. Non è nell’anima (Cheri Cheri) – (Umberto Bindi)

09. Il treno nella notte – (Umberto Bindi)

10. Un volo – (Mario Castelnuovo)

11. L’eco – (Stefania D’Ambrosio)

12. Il volo – (Luca Canonici)

13. Regina di cuori – (Alex Zuccaro)

14. Mare, morire d’amore – (Coro Quattro Canti)

 

Bonus

15. È tutto qui – (Renato Zero)

16. Oh, morje – (Tinkara)

17. Io e il mare – (Bruno Lauzi)

 

Brani migliori

  1. Mare, morire d'amore (Bungaro)
  2. Imperdonabile
  3. Chiara