ultime notizie

Quando, il cofanetto di Pino Daniele

Il 1 Dicembre è uscito Quando, il cofanetto di Pino Daniele curato dal Pino Daniele Trust Onlus per Warner Music Italy, contenente ben 95 brani, un libro di 72 pagine e ...

Dal 5 all'8 Agosto tornano ad Albanella il Rotunnella Fest e Botteghe d'Autore

Quattro sere d'estate.
Piatti ispirati all’olio d’oliva, alimento cardine della dieta mediterranea che in tutto il mondo cercano di copiarci.
Buona musica d’autore, suonata in parte da personaggi affermati nel panorama musicale italiano, in parte da artisti emergenti che certamente faranno parlare di sé per talento.
Albanella, un paesino della provincia di Salerno che per questi giorni diventa meta per appassionati di gastronomia e musica, fucina di cultura e condivisione.

È questa la ricetta di Rotunnella Fest feat. Botteghe d’Autore, festival dedicato all’olio d’oliva che anche quest’anno si lega a uno dei premi musicali più interessanti d’Italia. Un premio cui noi dell’Isola siamo particolarmente affezionati e che negli anni ha visto alternarsi sul palco artisti che seguiamo da vicino: solo l’anno scorso Francesca Incudine, già vincitrice dell’11^ edizione del nostro concorso 'L’Artista che non c’era' (leggi articolo) si è aggiudicata il premio Botteghe d’Autore, e sempre nel 2016 Claudia Crabuzza, cantante sarda ora fresca di Tenco per il Migliore disco dell’anno in dialetto o lingua minoritaria (leggi la recensione del disco), ha vinto il premio per la Migliore Interpretazione. Artisti emergenti, ma anche artisti noti al grande pubblico si alternano in un festival che affianca le esibizioni degli artisti in gara a quelle di “big” della musica, e che in passato ha visto sul palco Alberto Fortis, Francesco Baccini, il compianto Fausto Mesolella…solo per citarne alcuni.

Quest’anno la direzione artistica, affidata all’amico Ivan Rufo, punta su nomi più vicini all’immaginario musicale odierno, scegliendo alcuni degli artisti che negli ultimi anni più hanno smosso il panorama musicale italiano.

Si parte sabato 5 agosto con La Maschera, band napoletana che mischia tradizione e innovazione e che nel nome si ispira a Pirandello e a Eduardo, celebrando così un altro alimento cardine della nostra cultura insieme al cibo e alla musica: la letteratura. Domenica 6 agosto sarà invece la volta del Management del Dolore Post-Operatorio, grandi e sfrontati animatori di numerosi festival (si sono esibiti al Popkomm di Berlino, allo Sziget di Budapest, sul palco del Concertone del 1^ maggio a Roma…). Lunedì 7 agosto gli Ex-Otago, reduci da una lunga serie di sold-out in giro per l’Italia e dagli applausi entusiasti guadagnati sul palco degli I-Days di Monza in apertura dei Radiohead, trascineranno il pubblico con la loro energia. Per finire martedì 8, in occasione dell’assegnazione del premio Botteghe d’Autore 2017, sarà un altro fiore all’occhiello dell’Isola a esibirsi: Zibba, vincitore nel 2011 dell’Artista che non c’era e oggi uno dei più raffinati cantautori e songwriter in circolazione (citiamo solo alcuni degli artisti per i quali scrive: Cristiano de André, Patty Pravo, Marco Masini…), fresco di direzione artistica del Premio Bindi di quest’anno. Prima di lui salirà sul palco Mirkoeilcane, che solo qualche giorno fa ha vinto Musicultura. Un cast di artisti eccezionali che per varietà copre diversi filoni della musica d’autore italiana, segno della profondità di visione della direzione artistica di Botteghe.

Naturalmente i grandi protagonisti della manifestazione saranno gli 11 finalisti, accuratamente selezionati, come dichiara Ivan Rufo: «Anche quest'anno pensiamo di aver fatto un ottimo lavoro nella selezione dei finalisti. Tutti nomi molto interessanti che, siamo certi, nel tempo ci daranno conferme e soddisfazioni. Basti pensare ad alcuni finalisti della scorsa edizione, vinta da Francesca Incudine, già da anni molto apprezzata dalla critica, oppure Claudia Crabuzza che dopo aver vinto "Botteghe" si è aggiudicata la Targa Tenco come "Migliore disco dell'anno in dialetto o lingua minoritaria" o, ancora, Mirkoelicane, che solo qualche giorno fa, in diretta su Raiuno, ha vinto Musicultura». Gli 11 artisti che concorrono al premio sono: Agnese Valle, Antonio Langone, Francesco Amoruso, Gabriella Martinelli, Gerardo Tango, gli Ignorantia Legit, Lorenzo Goccia, la Massimo Francescon Band, Mizio Vilardi, Giacomo Lariccia e Pietro Verna, una rosa di candidati conosciuti nell’ambiente della musica d’autore emergente, e che certamente regaleranno esibizioni appassionate.

Musica, cibo, cultura…Rotunnella Fest feat. Botteghe d’Autore è soprattutto un’occasione per nutrirsi!

 

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento