ultime notizie

Franco Battiato, l’uomo che ci ...

  È stata una splendida e sobria serata quella che ieri sera, al teatro della Triennale, ha ricordato il “cittadino milanese” Franco Battiato, il musicista giunto dalla sua solare Sicilia per conquistare ...

Sargassi

Circolo Polare Catartico

Dopo le militanze nei collettivi Nonzeta e Nidi di Ragno (per un totale di 4 album), il 2019 è l’anno di battesimo del terzo progetto musicale di Sargassi (Gabriele Martelloni) che culmina, ora, nell’opera prima Circolo Polare Catartico: 10 brani in bilico tra acustico ed elettrico che gli ha consentito di essere tra i finalisti regionali di Sanremo Rock nel 2021e del Premio Tenco.

Un disco che non passa indifferente,  poiché si capta come la penna di Sargassi sia meritevole di attenzione, incorniciata in gustose portate pop-rock speziate d’Indie. Già 4 i singoli estratti: in G.R.D.A. sfoga il suo rammarico per aver perso l’aereo a Fiumicino, complice l’ingorgo sul “G.rande R.accordo (Da) A.nnullare”, con un brano ironico, dilettevole, mentre Sotto a chi tocca srotola un vellutato sax incernierato tra svisate rock e andazzo dinoccolato. Invece, Come l’Indonesia è una medio-ballad che viaggia sulle rotaie di Daniele Groff. Infine, indossa gli abiti dello story-teller più incisivo nella godibile Cartilagini, che ammicca al Cremonini più diretto ed affabile. Tra i non-singoli, svetta l’incisiva Vita di Prova con pennate graffianti British di gran rilievo. Poi, racconta 21 Drammi col piglio di chi vuole imprimere, al contempo, grinta e saggezza. In chiusura, la minimale Robot (col Feat. di Bartender) testimonia l’ulteriore bravura di Gabriele nel passare da tracciati energici a quiet-zone con disinvoltura disarmante. Son convinto che, per l’artista orvietano, Circolo Polare Catartico sia semplicemente una sana sgambatura per allenarsi a toccare presto vette cantautorati significative, a patto che non emuli le anguille che fan percorsi a ritrovo per perire nelle acque d’origine. Di certo è troppo intelligente  per non sbagliare: sarebbe da pagare un conto salatissimo, come l’acqua del mar dei…Sargassi. A buon intenditor poche parole.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Anno: 2022
  • Durata: 38:12
  • Etichetta: Shelve

Elenco delle tracce

01. Come l’Indonesia
02. Sotto a chi tocca
03. L’ingenuo della lampada
04. G.R.D.A.
05 .Quel metro
06. Cartilagini
07. L’alba non viene mai
08. Vita di prova
09. 21 drammi
10. Robot (feat. Bartender)

Brani migliori

  1. Cartilagini
  2. Vita di Prova
  3. Sotto a chi tocca

Musicisti

Gabriele Martelloni: voce, chitarra acustica, ukulele - Andrea Mescolini: tastiere - Emanuele Ranieri: basso, chitarre acustiche, elettriche, slide-guitar - Luca Costantini: batteria