ultime notizie

Venerdì 1 Marzo a Buccinasco la ...

Ce l’avevo quasi fatta, l’ultimo lavoro discografico degli Alti & Bassi (clicca qui per la recensione) esce ufficialmente nei negozi e sulle piattaforme digitali il 22 febbraio, dopo un ...

Luca Milani & The glorious Homeless

Fireworks for lonely hearts

Un gradito ritorno sulle scene quello di Luca Milani che da tredici anni non entrava in studio di registrazione con una band: all’epoca erano i File mentre oggi i sodali sono The Glorious Homeless, la sua backing band formata da Giacomo Comincini alla batteria, Enrico Fossati al basso e Federico Olivares alla seconda chitarra il tutto con l’aggiunta, per l’occasione, di Riccardo Maccabruni (dei Mandolin’ Brothers) all’organo/piano. Una band decisamente in grado di dare energia e valore aggiunto al lavoro del leader. Certo in tutti questi anni Luca Milani non è stato con le mani in mano anzi di album ne ha “sfornati” eccome, l’ultimo nel 2013: Lost for Rock ‘n’ Roll, che possiamo vedere come il giusto antesignano di quest’ultimo disco, in grado di dargli la giusta motivazione al completo cambio di pelle. Un percorso che abbiamo visto maturare partendo dagli insegnamenti country di Hank Williams fino al punk di Joe Strummer.

Fireworks for lonely hearts (scritto e prodotto dallo stesso Milani e registrato presso gli Downtown studios di Pavia) è uno tra i più importanti album italiani del 2016 e possiamo idealmente immaginarlo come un crocicchio (già proprio quello dei bluesman maledetti) al cui centro si intersecano il punk, il country e il rock blue collar.

 […] Alcune canzoni di Fireworks hanno iniziato a prendere forma mentre macinavo km per il tour di "Lost for rock'n'roll". Il viaggio e la strada a volte possono rappresentare un addio, un ritorno, una speranza andando verso una nuova meta o un fallimento tornando verso casa dopo aver perso "una guerra", tutte cose presenti nelle mie canzoni [...]

Nove  canzoni, nove storie, nove palle infuocate lanciate senza respiro per un totale di quaranta minuti di genuino rock da ascoltare tutto d’un fiato e che confermano la giusta strada, verso un sound a stelle e strisce di rilievo, imboccata dal rocker milanese. Ma veniamo ai brani che compongono l'album: The Road, il brano di apertura a ricordarci che è la strada, con il suo carattere duro e schietto al tempo stesso, il luogo che più si addice al rock ‘n’roll e ai suoi eroi. Segue Jukebox, un pezzo tutto chitarre basso e batteria che suonano come se non ci fosse un domani; la chitarra acustica della splendida Dead eyes ci riporta invece ad un suo passato discografico non troppo lontano (Sin Train). Segue la title track Fireworks for lonely hearts, uno dei brani più belli e intensi di questo disco, in cui Milani mette in bella mostra le sue ottime doti di songwriting all’interno di un contesto “scarno” ma carico di phatos. Spetta all’energica The best in town il tanto gradito compito di catapultarci nuovamente nel mondo del rock ‘n’ roll…potenza allo stato puro!!! Seguono l’accorata ballad Heroes have gone e il power-pop di Buddy’s plane a volerci ricordare coloro che sono delle pietre miliari del rock come appunto la dedica al mitico Buddy Holly. E’invece l’armonica della “ninna nanna” Every goodnight is a goodbye (chitarra acustica, voce e pianoforte) a condurci verso la chiusura del disco.

Un disco intenso, schietto e ben cantato come di rado se ne ascoltano; un disco che non teme minimamente il confronto internazionale e di conseguenza: un disco caldamente consigliato.

 

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Luca Milani
  • Anno: 2016
  • Durata: 40:37
  • Etichetta: Autoprodotto

Elenco delle tracce

01. The road
02. Jukebox
03. Dead eyes
04. Fireworks for lonely hearts
05. Queen of wonderland
06. The best in town
07. Heroes have gone
08. Buddy’s plane
09. Every goodnight is a goodbye

Brani migliori

  1. Fireworks for lonely hearts
  2. The best in town
  3. Heroes have gone

Musicisti

Luca Milani: voce, chitarra, armonica - Giacomo Comincini: batteria - Enrico Fossati: basso - Federico Olivares: chitarra - Riccardo Maccabruni: piano, hammond