ultime notizie

10-11-12 settembre: Musica da Bere 2020

  L’undicesimo appuntamento con “Musica da Bere” - che anch’essa ha dovuto fare i conti con il Covid19 - sarà una tre giorni, con un’anteprima e due serate finali con ...

Niccolò Fabi

Solo un uomo

Niccolò Fabi torna sul luogo del delitto. Pubblica un album di canzoni a tre anni di distanza dal precedente “Novo Mesto”, e soprattutto dopo “Violenza 124”, il fuori pista creativo piacevolmente affrontato con i panni del produttore. Solo un uomo non è un lavoro qualsiasi, perché ci restituisce un cantautore temprato, sereno, pieno di voglia d’esprimersi. E questo si riflette su dieci brani pensati con calma, in solitudine, e magnificamente intriganti. La scena del crimine è piena d’indizi che portano a delle certezze che per Fabi, solo poco tempo fa, potevano rappresentare degli ostacoli, ma che oggi sono le sue armi migliori per arrivare a stupire, a farci riflettere e assaporare la bellezza di una semplice melodia, senza paura di mettersi a nudo.

Canzoni che si lasciano ascoltare per il loro modo di proporsi, senza pretese e forzature di alcun genere, e provocano brividi a chi le ascolta, vuoi perché – magari per caso – ti descrivono o perché sono semplicemente belle, nell’accezione più pura del termine, come la title-track. Brani che non hanno fretta di risolversi e si dilungano spesso in code strumentali ficcanti al punto giusto – su tutte quella di Attesa e inaspettata col solo dal sapore gilmouriano di Roberto Angelini – che percorrono i sentieri più alti del songwriting di casa nostra (Fuori o dentro) e poi ti spiazzano, lasciandoti sul posto, per via di una clamorosa capacità di commuovere senza ammiccamenti e trovate dozzinali (Parti di me). Completano il quadro i complici di spessore scelti da Niccolò: gli ottimi Mokadelic; Enrico Gabrielli e le sfumature dei suoi fiati; la penna lucida di Pino Marino che firma la frizzante Aliante; un ritrovato Roberto Angelini; e i due puntuali Afterhours Rodrigo D’Erasmo e Roberto Dell’Era.

Dopo diversi ascolti viene spontaneo applaudire il cantautore romano, perché non era facile trovare una nuova via, un rinnovo delle proprie convinzioni e metterle in musica senza doversi camuffare o cercare di essere quello che gli altri vorrebbero.

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Produzione artistica: Niccolò Fabi
  • Anno: 2009
  • Durata: 53:18
  • Etichetta: Universal

Elenco delle tracce

01. Solo un uomo
02. Attesa e inaspettata
03. La promessa
04. Fuori o dentro
05. Aliante
06. Successo
07. Parti di me
08. La mia fortuna
09. Questo pianeta
10. Parole che fanno bene

Brani migliori

  1. Solo un uomo
  2. Attesa e inaspettata
  3. Aliante