ultime notizie

Marco Stella: online il nuovo singolo

È uscito da qualche settimana sui principali digital store e piattaforme streaming il nuovo singolo del cantautore ligure Marco Stella.  Il tempo e il desiderio è una garbata ballata che ben sintetizza ...

Auditorium Parco della Musica (Teatro Studio), Roma

Toto Torquati


Il Teatro Studio dell’Auditorium Parco della Musica di Roma è avvolto in una luce soffusa; sul palcoscenico sono già pronti gli strumenti; in prima linea un pianoforte a coda e le tastiere. La gente numerosa pian piano inizia a sistemarsi. Tra il pubblico sono seduti gli amici di sempre: Tonino Coggio, Minnie Minoprio, Gepy, Mariella Nava, Dario Salvatori, Franco Fasano. Il protagonista della serata è uno solo, il Maestro Toto Torquati. Anzi sono due, lui e il suo nuovo album “Vita, amore e musica”. Un concept album che arriva dopo un lungo periodo di silenzio, dopo trentasei anni dal precedente “Gli occhi di un bambino del ‘73”, quando il musicista era il fiore all’occhiello della RCA, famosa casa discografica romana. In quegli anni tanti sono stati i successi arrangiati e suonati dal maestro: da “Questo piccolo grande amore” di Claudio Baglioni a “Pazza idea” di Patty Pravo; da “Bufalo Bill” di Francesco De Gregori ad “Aida” di Rino Gaetano. Il suo talento è stato apprezzato altresì da Mina, da Ornella Vanoni, arrivando ad altre importanti produzioni con Sergio Caputo alla CGD. Un ritorno speciale, dunque, quello di Torquati; un ritorno accompagnato dalla presenza di un amico eccezionale, Claudio Baglioni. è stato il cantautore romano a presentare e a condurre sul palco Toto. Insieme hanno regalato un momento iniziale unico, emozionante, di quelli che non si dimenticano facilmente. I due amici, come a ritrovarsi in confidenza, hanno eseguito insieme un trittico da brivido: Questo piccolo grande amore, Amore bello e Solo. Dopo di ciò Torquati, da “cavallo di razza” qual è, insieme al suo gruppo, i Fast Groove, ha suonato otto brani tratti dal nuovo lavoro tra cui Inno, Dance, Jazz Paradise e Vulcano. Una cavalcata formidabile all’insegna dei generi più diversi quali il funky, il jazz, il rythm & blues, la techno, intervallati da momenti lirici e di ampio respiro come Tema per Giulia, Sogno, Orizzonti e Ninna nanna. Inutile soffermarsi a parlare della straordinaria bravura e versatilità del musicista. La serata si è conclusa tra applausi e ovazioni com’era prevedibile. Il ritorno di un grande artista, di «un’anima che viene dalla musica e ci sa condurre a lei con una straordinaria forza visionaria, una potente vena lirica e una mirabile capacità di far risuonare le corde delle nostre anime» (Claudio Baglioni).

Share |

0 commenti


Iscriviti al sito o accedi per inserire un commento


In dettaglio

  • Data: 2009-04-01
  • Luogo: Auditorium Parco della Musica (Teatro Studio), Roma
  • Artista: Toto Torquati

Altri articoli su Toto Torquati

Altri articoli di Andrea Direnzo