ultime notizie

Undicesima edizione del Premio Valentina Giovagnini

Pozzo della Chiana, Arezzo 14-15 Settembre 2019 Premio Valentina Giovagnini 2019  Per quanto ci si impegni a scrivere qualcosa a proposito del Premio Valentina Giovagnini, va subito detto che è un ...

  • Binomi (e non) a Statuto Autonomo

    di: Alberto Bazzurro

    Cinque, com’è noto, sono le regioni italiane a Statuto Speciale (o Autonome): Val d’Aosta, Alto Adige, Friuli, Sicilia e Sardegna. Nelle ultime tre in particolare è vitalissimo il “sacro verbo” jazzistico, non di rado grazie a etichette autogestite dagli stessi musicisti, fenomeno del quale ci siamo già occupati. Per esempio ...

    Leggi tutto »

  • A conti fatti, si dividono in due categorie: quelli in cui esiste un leader, ma il suo nome è abbinato a un altro, collettivo, e quelli in cui la condivisione è invece integrale. Fra i primi (più rari), nella storia del jazz possiamo ricordare la Roach & Brown Inc., n(ella moltitudine d ... Leggi tutto »

  • Massicciamente dal Friuli (ma non solo), arriva una serie di dischi che cavalcano un’onda particolarmente gettonata nel jazz contemporaneo: quella che ama rifarsi a repertori e celebrazioni varie. Con esiti spesso ragguardevoli.   In un jazz che si guarda sempre più alle spalle (e intorno), gli omaggi, i tributi, le ... Leggi tutto »

  • Se la suonano, e a volte se la cantano, anche. Soprattutto se la producono, la loro musica, su etichette create ad hoc. Ne incontriamo alcune. Scoprendo che battono sentieri spesso impervi e prediligono l’incisione live, le situazioni “senza rete”, il duetto e il quartetto.   In fondo si tratta di ... Leggi tutto »

  • Viaggio sul pianeta-chitarra, popolato di specialisti – e specialismi, per stare al nostro titolo – che a volte finiscono per distogliere l’orecchio (soprattutto il cervello) dalla sostanza delle cose, della musica. Vediamo come scongiurare (se possibile) tale rischio.    La chitarra è un po’ un pianeta a sé, con un’utenza alquanto specialistica ... Leggi tutto »

  • La pratica del duo ha preso piede nel jazz poco per volta, ma ormai da oltre trent’anni vi si è radicata, svariando dall’incontro sul rassicurante terreno degli standard a lavori fortemente personalizzati anche sul piano compositivo. La scena italiana, ovviamente, non fa eccezione. Ne scorriamo qualche esempio recente ... Leggi tutto »

  • Nel jazz italiano, il periodo a cavallo tra la fine di un anno e l’inizio del successivo è per tradizione povero, quantitativamente, di nuove uscite discografiche. A dispetto di quanto molti – musicisti, discografici, uffici-stampa – mostrano di credere, ciò consente invece una fruizione più “umana” dei prodotti che osano andare ... Leggi tutto »

  • La contaminazione, croce e delizia della musica degli ultimi decenni, non ha certo risparmiato il jazz, che a volte ne occupa il centro, a volte è una semplice spezia (talora solo millantata). Una rapida, composita carrellata discografica ce ne mostra alcune facce. Con qualche leit-motiv, tipo la rilettura di canzoni ... Leggi tutto »

  • Esiste una corrispondenza diretta tra immagine grafica, titolo e contenuto di un cd? A volte sì, altre volte no. E’ quanto ci rivela una serie di album pubblicati negli ultimi mesi, fra l’altro tutti ruotanti attorno a uno o più strumenti ad ancia (anche doppia). Veniamo così a scoprire ... Leggi tutto »

  • Formazioni spesso minime, uno strumentario e percorsi espressivi incruenti, la propensione per una cantabilità magra e descrittiva: questi alcuni dei caratteri di un particolare approccio al jazz che ne accompagna l’intero svolgersi. La contemporaneità non fa eccezione. Anzi. Magari con qualche sorpresa… Esiste un jazz da camera? La risposta ... Leggi tutto »