ultime notizie

10-11-12 settembre: Musica da Bere 2020

  L’undicesimo appuntamento con “Musica da Bere” - che anch’essa ha dovuto fare i conti con il Covid19 - sarà una tre giorni, con un’anteprima e due serate finali con ...

  • Campioni europei e orchestre a gogò

    di: Alberto Bazzurro

    Si può rileggere Monk o Westbrook, si può guardare all’America, oppure chiamarsi Schiaffini, Surman, Garbarek e dire la propria (da decenni) nell’ottica di un linguaggio schiettamente europeo, tra jazz, musica contemporanea e rimandi folk. Non disdegnando i grossi organici.  Che il jazz europeo non viva più di sogno ...

    Leggi tutto »

  • Sassofoni, trombe e archi vari sugli scudi, omaggiando Coltrane, Miles e svariati altri. Senza dimenticarsi delle glorie locali (magari andate a farsi onore negli States) e qualche bella realtà extra-regionale.   Oggi apriamo una finestra sul jazz piemontese, con qualche deviazione. Partiamo dal capoluogo, per soffermarci su uno dei protagonisti della ... Leggi tutto »

  • Sassofoni, trombe e archi vari sugli scudi, omaggiando Coltrane, Miles e svariati altri. Senza dimenticarsi delle glorie locali (magari andate a farsi onore negli States) e qualche bella realtà extra-regionale.   Oggi apriamo una finestra sul jazz piemontese, con qualche deviazione. Partiamo dal capoluogo, per soffermarci su uno dei protagonisti della ... Leggi tutto »

  • Il trombone (che qualcuno confonde col basso tuba…) è strumento già di per sé imponente: qui lo troviamo inserito – a volte, non sempre – in organici a loro volta imponenti. Cogliamo così la palla al balzo per sondare due pianeti in cui di rado abbiamo occasione di addentrarci. Taglie decisamente forti, extralarge ... Leggi tutto »

  • Ancora una volta corde e ance a intersecarsi lungo un percorso frastagliato per tipo di organico (dal duo al quartetto), coordinate stilistiche, provenienza geografica, eccetera. Il tutto in quattordici tappe. Non è una novità: già diverse volte abbiamo intersecato corde e ance per definire il percorso di questa rubrica (del resto ... Leggi tutto »

  • Il repertorio classico e quello brasiliano, Hendrix e Ornette, i Subsonica e un’astronauta russa persasi nel cosmo sono i destinatari di una serie di omaggi, evidentemente molto a larga gittata, di cui ci occupiamo oggi. Il jazz – non dovrebbe essere più da tempo un segreto per nessuno – va rileggendo ... Leggi tutto »

  • Ricurvo proprio come una pipa, il sassofono, strumento-principe del jazz, ci consente l’ennesima cavalcata entro l’attuale scena italiana, attraverso formule diverse che come di consueto snoccioliamo procedendo per aggiunte e varianti. Notoriamente, nel jazz in particolare, per “pipa” s’intende il sassofono. Che almeno in uno dei modelli ... Leggi tutto »

  • Individuo virtuale, somma di tanti individui, Franco Ferguson è oggi una delle realtà più stimolanti della scena musicale romana. Ne fanno parte belle personalità, che magari si spostano a Ivrea, dove agisce un cenacolo non meno agguerrito. In campo jazzistico, a dire Ferguson, viene in mente Maynard, il pirotecnico trombettista tutto ... Leggi tutto »

  • Ogni etichetta discografica, più o meno come ogni artista, dovrebbe avere (e difendere) una propria linea estetico-espressiva, non supina o derivativa. Nel jazz, per fortuna, ce ne sono diverse. Ne ”visitiamo” due, una italiana e una anglo-russa. Ogni tanto questa rubrica si occupa di singole etichette. E’ quanto faremo anche ... Leggi tutto »

  • Bollani (con Corea), Intra, D’Andrea, Liguori, Battaglia: cinque maestri degli ottantotto tasti irrompono (più o meno) compatti sul mercato discografico, offrendoci una ghiotta occasione per parlare del pianoforte made in Italy. Il pianoforte è con tutta probabilità lo strumento più universale che si sia: non può prescindervi la musica classica ... Leggi tutto »